Consiglio regionale. Via libera al contributo per acquisto di parrucche per chi è sottoposto a chemioterapia

La proposta, voluta da Forza Italia, prevede uno stanziamento di 600mila euro annui per questo tipo di necessità. "Un piccolo passo su welfare e diritti dei cittadini"

Stampa l'articolo

“Oggi la Puglia muove un passo in avanti sul fronte del welfare e dei diritti dei cittadini. Accorcia le distanze con le Regioni più all’avanguardia in tema di politiche socio assistenziali. Ma soprattutto dimostra come, di fronte ai bisogni dei più fragili, la politica sappia fare quadrato e dare risposte unanimi, al di là delle appartenenze”. È la dichiarazione dei consiglieri di Forza Italia, Andrea Caroppo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso, Giandiego Gatta, Nicola Marmo, a seguito dell’approvazione all’unanimità, ieri mattina in Consiglio regionale, della proposta di legge avanzata dal gruppo forzista, che istituisce il “contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia” . «Da oggi in poi ogni paziente oncologico, donna o bambino, residente in Puglia ha diritto ad ottenere un contributo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca. Seicento mila euro costituiscono il fondo annuo a disposizione. Un piccolo gesto che può alleviare le sofferenze di chi vive un calvario. Se si parte infatti dal presupposto che bisogna curare il paziente con la malattia e non soltanto la malattia, la legge approvata oggi rappresenta uno strumento di sostegno psicologico ai pazienti”. “Ringraziamo pertanto – concludono i consiglieri - tutte le forze politiche e il governo regionale, per la sensibilità dimostrata durante i lavori dell’aula che ha portato a ad approvare, e migliorare, un testo patrimonio da ora in poi di tutti i pugliesi”