ARTI MARZIALI – Cinque medaglie bitontine al Napoli Jiu Jitsu Challenge 2017

Due ori, due argenti ed un bronzo per gli atleti del box “Crossfit Bitonto”

Stampa l'articolo

Si è tenuto domenica 14 maggio al Palazzetto polifunzionale di Soccavo, il Napoli Jiu Jitsu Challenge 2017, torneo open valido per il ranking nazionale Unione Italiana JJ, che ha celebrato la conquista di ben cinque medaglie per il gruppo di atleti del box “Crossfit Bitonto”, affiliato all’accademia Tribe Jiu Jitsu.

A salire sul gradino più alto del podio delle cinture bianche master, categoria -76kg, Pasquale Veneto, classe 87, che ha disputato due lotte, di cui la seconda con l’amico e compagno di allenamenti Antonio Marinella, di anni 32, a cui è spettato un bell’argento.

Oro anche per Tobia Paparella, classe ’92 e reduce dalla vittoria del Bari Challenge dello scorso ottobre, il quale si è battuto in cinque estenuanti lotte nella categoria cinture bianche adult -82.3kg.

In diverse fasce di peso, ma entrambi per le cinture bianche adult, Antonio Mancazzo, di anni 21 e Cosimo Damiano Amendolagine, anni 22, hanno conquistato rispettivamente un argento ed un bronzo, chiudendo così la fortunata e sudata giornata agonistica.

Entusiasta del risultato del lavoro di un intero anno tutto il team del box, in particolare il maestro Roberto Petta, presente a Napoli per incitare gli atleti in gara, tra cui anche Ivan Mercurio, Francesco Mundo e Arcangelo Depalma, il quale, tiene a sottolineare il maestro, «pratica bjj da soli tre mesi ed ha disputato due belle lotte all’ultimo respiro».