CALCIO A 5 – Atletico Bitonto, sfuma all’ultimo secondo la vittoria contro l’Audace Monopoli. Per i ragazzi termina 4-4

Le ragazze di Roberta Varano, invece, sconfitte ancora una volta di misura (1-2) dall’Atletico Melpignano

Stampa l'articolo

Una vittoria sfumata all’ultimo secondo ed una sconfitta, l’ennesima, di misura nel weekend dell’Atletico Bitonto calcio a 5, disputate entrambe al Polifunzionale “Paolo Borsellino”: pareggio per 4-4 contro l’Audace Monopoli per i ragazzi, stop per 2-1 per le ragazze contro il Melpignano.

I ragazzi. Gol, emozioni e partita di grandissimo spessore: i ragazzi dell’Atletico Bitonto sfiorano il primo successo in campionato ma vengono beffati all’ultimo istante. Nella 2^ giornata del girone B di Serie C2, l’Audace Monopoli strappa in extremis il 4-4 al termine di una gara giocata a livelli altissimi e ricca di colpi di scena. Tanto rammarico per i neroverdi, che sciupano per due volte un doppio vantaggio e vedono svanire i primi tre punti della stagione all’ultima azione. Ma alla fine il risultato si può dire giusto, perché le due squadre hanno dato vita ad un bello spettacolo di futsal, con un mattatore su tutti, il portiere bitontino Papa, autentico baluardo, che ha tenuto in vita i suoi contro una formazione assolutamente attrezzata per la vittoria del campionato. A fare da cornice, un gran pubblico, colorato e vivacizzato dalla passione e dall’entusiasmo degli ultras della Ciurma Neroverde, che hanno supportato i bitontini per tutto il match.

Mister Enzo Oreste schiera nel quintetto di partenza Papa tra i pali, Orlino, capitan Valerio, Santoruvo e Lovascio. Dalla panchina Rubini, De Ruvo, Caldarola, Kouman, Tarantino, Messere e Pazienza.

Match subito scoppiettante in avvio, con occasioni da ambo le parti. Da un lato Santoruvo scambia con Orlino, conclusione a lato; diagonale di Orlino, prodezza del portiere ospite Selicato, si avventa sulla respinta Valerio, anticipato da Secundo che rischia l’autogol; diagonale di Valerio, respinto da Selicato; dall’altro lato conclusioni a lato di Ape, Campanelli e Laneve. Al 9’ si sblocca il risultato: l’azione si sviluppa sulla destra, tra Valerio e Santoruvo, diagonale sul secondo palo dove si avventa Caldarola (appena entrato per l’infortunato Orlino) per il tap-in dell’1-0.

Reazione furente e arrembante dell’Audace Monopoli, ma il portiere bitontino Papa alza il muro su Secundo e Laneve. E sono interventi decisivi, perché alla prima occasione l’Atletico raddoppia: capitan Valerio ci prova con coraggio dalla distanza, lato destro, sorprendendo Selicato sul suo palo. È 2-0 al 12’.

Gli ospiti assaltano la porta bitontina: Papa salva sul tacco ravvicinato di Secundo, Parago sfiora il palo a porta vuota. Al 24’ il Monopoli accorcia: errore in disimpegno difensivo per i neroverdi, ne approfitta Laneve che serve Secundo che appoggia in rete il 2-1.

L’Atletico soffre. Tre occasioni per Parago, Papa salva ancora su Renna, ma nulla può fare quasi allo scadere della prima frazione di gioco, quando arriva il 2-2: rapida triangolazione tra Laneve e Secundo, liberato per vie centrali, conclusione radente che porta le due squadre al riposo in parità.

Nella ripresa il copione non cambia ma l’Atletico prende più coraggio in fase offensiva. Papa è sempre attento su Renna e Laneve, tra i locali Tarantino spreca malamente a lato. Al 40’ arriva il nuovo vantaggio bitontino: rapido contropiede, Santoruvo conclude da fuori ed è clamorosa l’incertezza di Selicato, che tocca ma non blocca, con la sfera che va in porta. 3-2 e Bitonto che osa e mette in grossa difficoltà la difesa ospite: diagonale di Tarantino da sinistra che sfiora il palo; diagonale di Valerio che non trova sul secondo palo De Ruvo per questione di centimetri; contropiede rapido, Lovascio per Valerio, servizio al centro e di testa De Ruvo coglie il palo; girata da fuori di Lovascio, Selicato si salva di piede. C’è anche la traversa di Santoruvo, che arriva qualche istante dopo però l’autopalo di De Ruvo, che nella propria area di rigore rischia il clamoroso autogol. Al 50’ l’Atletico allunga: azione di contropiede e triangolazione Santoruvo – Caldarola – Santoruvo, è 4-2 e doppietta per il numero 10 bitontino.

Come nel primo tempo, sotto di due reti, schiuma rabbia l’Audace Monopoli, che preme in maniera asfissiante: Secundo al 24’ fa tripletta e 4-3 con una botta da fuori che termina all’incrocio, imparabile per Papa, che poco dopo salva su Laneve e Campanelli. C’è la traversa di Mandriota. Gli ospiti schierano anche il portiere di movimento, Secundo sfiora il pari, che invece arriva poco oltre i due minuti di recupero concessi dall’arbitro: Laneve viene liberato sulla sinistra e trafigge Papa, fino a quel momento autentico baluardo. Sfuma dunque all’ultimo istante il primo successo in campionato per l’Atletico Bitonto, rammarico per una rete giunta oltre l’extratime. Arriva il primo punto in classifica: sabato prossimo trasferta sul campo del Noci Azzurri 2006.

Le ragazze. Ancora una sconfitta di misura (2-1) per l’Atletico Bitonto calcio a 5 femminile, subita questa dall’Atletico Melpignano nella gara valida per la 5^ Giornata di Campionato serie C.

Gara tutto sommato povera dal punto di vista puramente tattico, ma giocata sul filo dei nervi, della grinta e della voglia di fare risultato.
Roberta Varano schiera nel quintetto iniziale Laforgia tra i pali, Tempesta, Cortese, Antonino e Napoli. Dalla panchina Arciuli, Tateo, Pagone, Baldari, Vino, Schiavino e Formiglio.

La prima parte di gara, povera di emozioni e grandi occasioni da rete, vede le due squadre caute, equilibrate, con un atteggiamento prudente. Al 7’ punizione per le padrone di casa, che con uno schema ben eseguito, porta al tiro Pagone, che colpisce il palo. Al 10’ l’Atletico Bitonto, già privo di Cotugno e Lasorella per infortunio, perde Cortese, costretta a fermarsi per un infortunio alla caviglia. Al 20’ gran tiro di capitan Tempesta, che per poco non trova la deviazione vincente di Napoli. L’Atletico Melpignano si rende spesso pericoloso con le conclusioni di Primitivo a cui risponde un’attenta Laforgia.

La squadra ospite è costretta a giocare molto con rilanci lunghi del loro portiere, cercando di sfruttare il loro talentuoso pivot Primitivo. Difatti, la gara si sblocca solo nel minuto di recupero del primo tempo, quando Primitivo si rende protagonista di una grande azione personale, conclusasi con un sinistro al volo alle spalle di Laforgia che non può nulla.

Nel secondo tempo, bitontine più aggressive e propositive, con una pressione più alta che costringe le avversarie a giocare meno e a spazzare via il pallone. Numerose le incursioni dalla fascia destra con Baldari, che però non riesce a finalizzare. Al 41’ però ancora Primitivo protagonista, con un altro gran tiro che allunga il vantaggio ospite sul 2-0. Al 45’ accorciano le distanze le padrone di casa: azione sulla fascia destra, con Baldari che serve Pagone, che da posizione defilata si gira e calcia sotto la traversa, alle spalle del portiere ospite. L’ultimo quarto di gara vede dunque le bitontine sbilanciate in attacco, con ben due calci di rigore richiesti, per falli rispettivamente su Tempesta e Pagone. Grande voglia e grinta per recuperare la partita, ma la contesa termine 2-1 per le salentine. 

Ora testa a domenica prossima, per la 6^ giornata di Campionato in trasferta contro il Soccer Sava.