VOLLEY - Una mattinata di sport per oltre 120 bambini grazie al progetto S3 e all'ASD Volley Bitonto

Nei sei mini campi allestiti nella palestra della scuola media Rutigliano si sono fronteggiati i piccoli atleti della nostra città, di Palo, Corato, Molfetta e Modugno

Stampa l'articolo

Una mattinata per “giocare” con lo sport, con la pallavolo.

Domenica mattina oltre 120 bambini della provincia di Bari si sono divertiti con battute, ricezioni, alzate, attacchi, muri e difese nella palestra della scuola media Rutigliano.

Merito del progetto S3 e dell’ASD Volley Bitonto.

Il sodalizio, guidato da più di 40 anni dal professor Vincenzo Schiraldi, ha ospitato infatti per la prima volta una tappa del progetto territoriale che vede coinvolte le società sportive di Bari Nord.

Nei sei mini campi di volley, allestiti nella palestra, si sono fronteggiate squadre di piccoli atleti dell’ASD Volley Bitonto, del Palo Sporting Club, dell’ASD Polis Corato, dell’ASDAM Pegaso Molfetta e dell’US Modugno.

“Il progetto S3 è un nuovo modo di intendere il minivolley ci spiega la referente della FIPAV, Angela Loconsole.

La nuova formula prevede infatti non esercizi ma attività ludiche con la stessa struttura della pallavolo. La conquista del punto avviene ogni volta che la palla cade a terra nel campo avversario. La facilitazione permette però di sostituire i fondamentali con il lancio e il blocco della palla, consentendo ai bambini di giocare subito, e, grazie alla rete più bassa e alla facoltà di far rimbalzare la palla, anche di attaccare. Attraverso un percorso didattico flessibile, inoltre, le squadre possono avere un numero di giocatori variabili.

Il gioco S3 segue un percorso didattico che rispetta le regole dell’apprendimento “dal facile al difficile” e “dal semplice al complesso”. Per questo esistono 3 livelli (white, green e red) a seconda delle età e delle abilità.

Nella mattinata di domenica, inoltre, i fanciulli e i ragazzi hanno potuto divertirsi ancora di più grazie all’animazione musicale e hanno potuto rifocillarsi con una merenda salutare.