Agguato fallito in città, numerosi colpi di pistola esplosi nel nulla in via Pertini

Si teme possa essere la scintilla in grado di far scoppiare nuovamente la guerra tra clan

Stampa l'articolo
Dopo mesi di silenzio, di guerra fredda, di posizioni più o meno consolidate sul territorio per il controllo dei traffici illeciti, si torna a sparare a Bitonto. E ritorna la paura.

Ieri pomeriggio, poco dopo le 18, due persone a volto coperto, che viaggiavano in sella ad uno scooter di grossa cilindrata, hanno aperto il fuoco in via Pertini, in piena zona 167, una delle culle dello spaccio di droga in città.

Obiettivo dell'agguato, con ogni probabilità, qualche pusher presente in zona. Stando a quanto trapelato, però, i presunti obiettivi dovrebbero essere riusciti a schivare il pericolo.
Infatti, secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri accorsi sul posto, non dovrebbero esserci feriti, ma sono in corso ulteriori controlli negli ospedali della zona.

Almeno sei i colpi esplosi da una pistola calibro 9, quattro invece i bossoli ritrovati.
Le indagini sono affidate ai militari dell'Arma dei Carabinieri di Bitonto, coadiuvati dagli agenti del Commissariato di P.S.

Il timore diffuso è che possa trattarsi di un regolamento di conti tra clan e, di conseguenza, di una prima scintilla di uno scontro tutt'altro che assopito.