Arriva anche il secondo cantiere del 2021. Lunedì (tempo permettendo) partono i lavori per il restyling del Torrione

E a fine mese dovrebbe partire pure la ciclovia che da Bitonto porta al bosco

Stampa l'articolo

Dopo lo start dei lavori in piazza Caduti del terrorismo, tutto sarebbe pronto anche per il secondo cantiere del 2021.

Lunedì, infatti – ma lo start potrebbe slittare causa le temperature gelide previste per il weekend e l’inizio della prossima settimana – inizieranno gli interventi per il restyling del Torrione angioino.

La parte esterna del celebre monumento – informa su Facebook il primo cittadino Michele Abbaticchio - sarà finalmente illuminata con un impianto dedicato, così come la terrazza (sarà avvolta da ringhiere in stile antico e più protetta da atti vandalici). All'interno saranno completate opere essenziali che renderanno il contenitore culturale adeguato a mostre e visite turistiche (impianto antincendio, allestimento museale, nuovo impianto elettrico, restauro delle coperture)”.

L’impresa che realizzerà il cantiere sarà l’”Euredes” e, come è noto, l’intervento sarà possibile grazie a un finanziamento che la Città metropolitana di Bari ha strappato nel 2016 all’allora Governo guidato da Matteo Renzi.

Febbraio, però, a quanto pare, vedrà anche l’avvio di un terzo cantiere.

Sarà una ciclovia lunga quanto la distanza da Bitonto al suo bosco: sarà rifatta e attrezzata a tale scopo via Cela. Anche in questo caso le opere sono completamente finanziate da fondi nazionali intercettati”, ricorda sempre il sindaco.