Assaltano supermercato davanti a donne e bambini, 4 bitontini arrestati dopo un lungo inseguimento

Bella operazione condotta ieri sera dai Carabinieri dopo un colpo a Palo del Colle

Stampa l'articolo

Assaltano un supermercato di Palo del Colle, con il volto coperto da passamontagna e con armi in pugno, senza preoccuparsi della presenza di donne e bambini, e poi fuggono via con i registratori di cassa.
Stavolta, però, c'è la sorpresa e l'amaro finale perchè arrivano i Carabinieri che dopo una lunga e rocambolesca fuga riescono ad arrestarli.

È quanto accaduto a quattro giovani rapinatori, tutti bitontini e già volti noti alle forze dell’ordine, finiti in manette con l’accusa di rapina, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Stiamo parlando del 21enne Francesco Campanale e del 19enne Michele D'Elia, assieme anche ad altri due minorenni. Il colpo è avvenuto attorno all'orario di chiusura del supermercato, con l’esercizio affollato da molti clienti che si affrettavano per gli ultimi acquisti.

Dopo aver fatto irruzione nel supermercato, il gruppo ha cercato di aprire le casse: non riuscendovi, i malviventi hanno preferito sradicarle, fuggendo via poi a bordo di un'Alfa 147, risultata rubata a Bitonto poco prima.

I carabinieri sono prontamente intervenuti, intercettando i rapinatori in via Palese: da lì è scattato l'inseguimento, nel quale si sono aggiunte altre due vetture dell'Arma. La vettura dei fuggitivi ha urtato più volte quella dei militari, prima che gli stessi riuscissero a speronare l'auto dei rapinatori. 

Dopo averli bloccati, i 4 sono stati trovati in possesso di armi, vestiario, 2 ricetrasmittenti, guanti e arnesi utilizzati per la rapina, oltre che del bottino, circa 330 euro.

La speranza degli inquirenti è che, dopo questi arresti, possano attenuarsi anche i colpi a Bitonto.