Beirut, c'è il caporal maggiore Roberto Caldarulo di Palombaio fra i feriti della violenta esplosione

Aveva preso parte già ad altre missioni, in Turchia e nel Kossovo.

Stampa l'articolo

C'è anche il 40enne di Palombaio Roberto Caldarulo, Caporal Maggiore dell'Esercito Italiano, fra i feriti provocati dalla devastante esplosione avvenuta questo pomeriggio nel porto di Beirut, capitale del Libano. Per il catastrofico evento, che ha distrutto l'intera città, si contano oltre 70 morti e più di 3700 feriti. Dalle prime fonti, il nostro concittadino non sarebbe in gravi condizioni e avrebbe informato direttamente la sua famiglia dell'accaduto. Il giovane militare, in servizio dal 2013, era stato assegnato ai servizi logistici di trasporto per le missioni all'estero per il cosiddetto "Battaglione Gestione Transito". Forte di una lunga esperienza all'estero con il conferimento di numerosi elogi e medaglie al valor militare. Aveva preso parte già ad altre missioni, in Turchia e nel Kossovo.