Bitonto in festa per la propria Patrona, grazie all’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione

Mons. Francesco Cacucci: "La Vergine è venerata con un culto speciale nella Cattedrale dal popolo bitontino”

L’8 dicembre la chiesa cattolica celebra la solennità dell’Immacolata Concezione, dogma teologico definito dal Papa Pio IX per mezzo della bolla Ineffabilis Deus. Papa Leone XII con decreto della Sacra Congregazione dei Riti, istituì dal 1826 nella diocesi di Bitonto l’8 dicembre la Messa Pontificale in onore dell’Immacolata Concezione. L’arciconfraternita dell’Immacolata Concezione di Bitonto, conserva e diffonde ancora oggi il culto e la devozione dell'Immacolata nella cattedrale. Essa è una presenza operosa e propositiva nella realtà civica e religiosa di Bitonto. I confratelli e le consorelle promuovono sia la dottrina cristiana in campo liturgico cultuale, e sia l’esercizio della carità nel settore socio assistenziale. Quest'anno dal 29 novembre al 7 dicembre nella cattedrale è stata celebrata dalle Parrocchie bitontine la Solenne Novena, che ha avuto come tema teologico mariano “Maria donna dei nostri giorni”. L’8 dicembre 2018 nella cattedrale alle ore 11:00 mons. Francesco Cacucci arcivescovo metropolita dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto ha presieduto la Santa Messa Pontificale assistito da mons. Alberto D’Urso vicario episcopale territoriale, da don Ciccio Acquafredda padre spirituale dell’arciconfraternita, da don Rocco Priore vicario parrocchiale, da don Giuseppe Ricchiuti e don Michele Lacetera sacerdoti del Capitolo cattedrale della Curia Vescovile di Bitonto. La Cattedrale era gremitissima di fedeli. Tra loro i presidenti delle arciconfraternite e confraternite le autorità istituzionali con il sindaco dott. Michele Abbaticchio, il presidente dell’arciconfraternita Immacolata Concezione prof. Giuseppe Cannito, il consigliere della Regione Puglia dott. Domenico Damascelli, il presidente del Comitato Feste Patronali prof. Nicola Pice, il già senatore della Repubblica prof. Giovanni Procaccci e le autorità militari. Prima della benedizione don Ciccio Acquafredda ha donato all’arcivescovo un pregevole manufatto di arazzo raffigurante l’Immacolata Concezione, Patrona di Bitonto, realizzata artisticamente da una ditta nazionale di Como, come segno di una testimonianza mariana che affonda le proprie radici nella città di Bitonto. Al termine del Pontificale le autorità religiose, civili e militari insieme ad una moltitudine di fedeli, si sono recate in piazza Cavour per il tradizionale “omaggio floreale” alla statua marmorea dell’Immacolata concezione che troneggia sulla sommità della Porta Baresana. Quest’anno la corona di fiori è stata deposta dal sindaco di Bitonto dott. Michele Abbaticchio e dai Vigili del Fuoco del comando provinciale di Bari, a cura del gruppo di canto e ballo popolare bitontino “Re Pambanèlle” presieduto da Tina Masciale. Per causa della pioggia, la Solenne Processione dell’Immacolata si è snodata alle ore 11:00 di domenica 9 dicembre 2018 per le vie della città, a cui hanno preso parte i confratelli con l’abito in alta uniforme di rito delle proprie arciconfraternite e confraternite bitontine, con la straordinaria partecipazione della confraternita dell’Immacolata Concezione della chiesa di San Berardino di Molfetta, a motivo del gemellaggio mariano tra la città di Bitonto e la città di Molfetta coadiuvato dal segretario amministrativo il dott. Mauro Piergiovanni, alla processione con entusiasmo ha partecipato il più piccolo confratello dell’Immacolata Concezione di Bitonto di appena soli tre anni: Matteo Pasquale Palermo.