Bitonto si prepara a rivivere la sua battaglia attraverso il tradizionale Corteo Storico

Il 2 giugno i figuranti sfileranno per la città, ma tanti sono gli eventi lungo il mese di maggio

Stampa l'articolo

 

Si avvicina, come ogni anno, l’appuntamento con la rievocazione storica della battaglia di Bitonto e il suo corteo storico. Un evento che, quest’anno, si fa leggermente diverso, in quanto, attraverso una serie di eventi e manifestazioni lungo il mese di maggio, preparerà i bitontini all’evento clue, tra il 2 giugno.

Da ieri sono presenti, nel Torrione Angioino, un’esposizione di costumi d’epoca e una mostra d’arte contemporanea che si chiuderanno il 24 maggio.

L’11, il 18 e il 25 maggio, un banditore girerà per le vie della città per ricordare l’appuntamento, mentre sabato 11 e domenica 12, nel pomeriggio, ci saranno le passeggiate per le vie della battaglia.

Durante la manifestazione “Cortili Aperti, il 18 e il 19 maggio, a Palazzo Giannone Alitto, ci saranno le letture della battaglia, mentre il 28, nel Teatro Traetta, andrà in scena “Bitonto in amore” con testo rivisitato (per info e prenotazioni chiamare il 3201865964).

Si continuerà il 1° giugno con la rievocazione di un matrimonio del ‘700 e con l’animazione curata dalle compagnie teatrali bitontine, mentre nel Torrione Angioino saranno allestiti laboratori e botteghe dell’epoca.

Il 2 giugno sarà, dunque, il giorno del corteo e, a chiudere la rassegna di eventi sarà il Gran Ballo del ‘700, il 3 giugno a Palazzo Gentile.

Ieri è stato presentato, in conferenza stampa, il ciclo di eventi, alla presenza dell’assessore al Marketing Territoriale Rocco Mangini della professoressa Concetta Tota, presidente dell’Accademia della Battaglia e storica organizzatrice del Corteo Storico e di tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione.

«È stata una bella sfida. Il corteo storico è importante per educare i cittadini allo studio della nostra storia e del nostro passato» è il commento di Piergiorgio Meola, della compagnia teatrale Okiko.

Sono previste premiazioni per alcuni eventi, di cui sarà data comunicazione del luogo e della data sulla pagina Facebook dell’Accademia della Battaglia, dove è possibile avere ulteriori informazioni per partecipare alle iniziative menzionate