Borse Lavoro, sorteggio pubblico per i beneficiari a parità di punteggio

Felicità e frustrazione nella Sala Consiliare di Palazzo Gentile. Dove, giovedì, si terrà il sorteggio pubblico per le Borse Lavoro Tirocini Formativi

Stampa l'articolo

Si è svolto nella mattinata di ieri, nella Sala Consiliare di Palazzo Gentile, il sorteggio pubblico dei possibili beneficiari del progetto Borse Lavoro per l’inclusione sociale, il cui punteggio non dava loro la certezza di poterne fruire.

Il numero totale delle Borse Lavoro previste era infatti di venti, mentre le richieste sono state numerosissime e si è deciso, dunque, di lasciare all’antica urna il compito di decretare i destinatari dei restanti impieghi con parità di punteggio. Nella stessa sede era previsto che il sorteggio riguardasse anche la categoria Borse Lavoro Tirocini Formativi che però si è dovuto rimandare a giovedì 31 ottobre a causa di una incongruenza rinvenuta in una delle domande presentate.  

A fare da notaio il Segretario Generale, responsabile dell’Ufficio Piano Salvatore Bonasia, che ha per prima cosa ricordato la divisione delle quattro categorie destinatarie dei supporti economici: donne sole con figli a carico disoccupate, donne sole disoccupate, giovani nuclei familiari – coppie di età compresa tra i 25 e i 45 anni e giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, disoccupati e appartenenti a nuclei disagiati.   

«Abbiamo cercato di garantire la trasparenza dell’operazione, tenendo la politica quanto più lontano possibile, in queste situazioni sappiamo bene che si accontenta qualcuno e si lascia l’amaro in bocca a tutti gli altri. - Ha dichiarato l’assessore al Welfare Francesco Scauro, che ha assistito al sorteggio – I posti disponibili erano solo 20, ma invito chi non è stato baciato dalla fortuna in questo caso, a non disperare, i nomi non estratti oggi è possibile siano richiamati a scorrimento delle graduatorie, inoltre è nostra intenzione aumentare il numero delle Borse Lavoro, dobbiamo solo aspettare che siano stanziati nuovi fondi».    

Nel frattempo, quando il suono dei primi nomi è stato amplificato dal microfono è scoppiata la felicità di qualcuno.
Poi, l’applauso, l’emozione e le lacrime di chi ha sperato ed ha ottenuto una nuova possibilità lavorativa e la frustrazione di chi invece ha perso l’ennesima occasione.  

A breve, saranno pubblicati sul sito del Comune di Bitonto i nominativi estratti durante il sorteggio, mentre giovedì 31 ottobre, sempre nella Sala Consiliare del Comune, alle ore dieci si terrà il sorteggio pubblico per le Borse Lavoro Tirocini Formativi.