Cooperazione, itinerari, eventi, turismo: il 2015 del Gal Fior d’Olivi

Si comincia questa settimana con una rievocazione medievale a Terlizzi ed Agriturismoinfiera a Milano

Stampa l'articolo

Valorizzazione del territorio, turismo, rete tra imprese.
Sono queste le parole chiave del nuovo anno per il Gal Fior d’Olivi, che prosegue l’incessante lavoro per lo sviluppo integrato di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi.

Un anno importante, quello appena iniziato, perché finalmente vedranno la luce gli interventi a regia diretta (itinerari turistici) e, soprattutto, saranno completati gli investimenti dei beneficiari.

Il 2015, però, è un anno cruciale anche per la riscoperta e la promozione del territorio a tutti i livelli, da quello locale a quello nazionale ed internazionale.
Aspettando l’Expo, a cui il Gal Fior d’Olivi parteciperà con tante iniziative insieme agli altri Gruppi di Azione Locale pugliesi e all’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, sono diversi gli eventi in calendario per questi primi mesi dell’anno.

Si parte giovedì 22 gennaio, a Terlizzi, con “Alla ricerca della Cattedrale Perduta”, manifestazione organizzata dall’associazione di promozione sociale “Torre Normanna” di Michele Amendolagine, realtà protagonista in questi mesi di numerosi eventi capaci di attirare l’attenzione e lo stupore  di tanti curiosi e turisti. 

Terlizzi sarà trasformata in una piccola civitas medievale con giocolieri, musici, giullari, antiche botteghe enogastronomiche a far rivivere le emozioni di un tempo.

Sabato 24 e domenica 25 gennaio, invece, a Milano, il Gal Fior d’Olivi, il Gal Alto Salento ed il Gal Sud Est Barese, con la regia della Regione Puglia, saranno impegnati ad Agriturismoinfiera, importante campionaria del settore che ospita, ogni anno, migliaia di famiglie alla ricerca di vacanze basate sull’emozione che solo enogastronomia e ruralità possono regalare.

Un’ottima occasione, quindi, per promuovere i pacchetti turistici, allestiti in collaborazione con l’Agenzia “Dimmiquando Viaggi”, sia ai consumatori che ai buyers interessati al territorio pugliese come meta di destinazione finale.

Il 3 e 4 febbraio, a Bitonto, primo meeting tra i partner del progetto “Elist”, finanziato da Erasmus +, che mira a dare competenze ai nuovi imprenditori agricoli.

Nell’ambito dei progetti di cooperazione transnazionale, invece, tra febbraio e marzo sono previste attività in Bulgaria e a Berlino per la Fiera Internazionale del Turismo, mentre a livello locale inizierà la formazione per giovani ed imprenditori.
Le attività del primo trimestre si chiuderanno a fine marzo con le Giornate di Primavera del Fai.

“Ci aspetta un anno impegnativo che ci traghetterà verso la nuova programmazione 2014-2020 – spiega il Presidente del Gal Fior d’Olivi, Nicola Mercurio -. Continueremo ad agire, in sinergia con le amministrazioni locali, mettendo in rete i tanti interventi già finanziati in questi mesi, i servizi, gli operatori turistici esistenti e i principali attrattori culturali e naturali del territorio”.

“Siamo diventati un punto di riferimento ormai indispensabile per il territorio, continueremo a lavorare con la consapevolezza di aver imboccato la strada giusta, che è quella dello sviluppo integrato e sinergico delle nostre aree rurali e delle nostre città”, ha concluso Mercurio.