Distretto urbano del commercio (Duc). E un altro passo è compiuto: arriva il finanziamento dalla Regione Puglia

Cinquantacinquemila euro, a cui va sommata una quota comunale. Ora avanti tutta con il Piano strategico del commercio

Cinquantacinquemila euro (più 12mila direttamente dalle casse comunali) per il via libera al finanziamento regionale al Distretto urbano del commercio, il Duc, quello strumento che dovrebbe dare una svolta al commercio cittadino e aiutare i piccoli commercianti a difendersi dallo strapotere delle grandi catene di distribuzione.

Dopo il via libera ufficiale – dopo una lunga attesa – in Consiglio comunale a febbraio (clicca qui per articolo https://bit.ly/2E050Qh) ieri è arrivato un altro tassello per un provvedimento così importante, e, sulla carta, rivoluzionario.

La Regione Puglia, infatti, e in modo particolare l’assessorato allo Sviluppo economico, ha detto sì all’approvazione dei bandi ad hoc, e quindi del progetto presentato dall’assessore comunale Marianna Legista. Adesso, però, è lecito chiedersi cosa accadrà, visto che quello acquisito nelle ultime ore è solo un primissimo passaggio. “Sono orgogliosa per questo risultato – è la gioia del titolare alle Attività produttive e artigianali -. È stato un lavoro di squadra che ha portato benefici al nostro Comune e Commercio. Ringrazio per la fiducia riposta il sindaco Michele Abbaticchio, il delegato al commercio, Emanuele Avellis, il comandante della polizia locale Gaetano Paciullo, il tenente Silvana Di Mundo e le associazioni di categoria Confcommercio e Confesercenti. Abbiamo già effettuato la prima convocazione, dove abbiamo deliberato gli organi elettivi del Duc, e adesso la fase successiva è redigere il Piano strategico del commercio, fatto esclusivamente dalle associazioni di categoria con l’aiuto degli uffici comunali. Fatto questo passaggio non di poco conto, dobbiamo farci trovare pronti nel partecipare ai prossimi bandi ad hoc, dove saranno presenti molti più soldi”.

Grande la soddisfazione anche di Emanuele Avellis, consigliere comunale delegato al commercio. "Bitonto, grazie al know how della sua amministrazione, ha ottenuto una posizione di tutto rispetto nella realizzazione del DUC locale, con l’ipotesi che tutto questo, come altre prestigiose iniziative, serva a rilanciare il commercio ma soprattutto l’immagine di una città operosa e dinamica. Pochi giorni fa, quasi ad esorcizzare una positiva pronuncia della Regione, si è svolto a Palazzo gentile un incontro di Confcommercio con gli esponenti della amministrazione comunale, per illustrare e condivide il grave stato di malessere del settore. Oggi è possibile affermare che non la panacea, ma un utile strumento per migliorare la situazione è stato posto a disposizione della amministrazione comunale e di tutta la città"