Domani, la mostra "Tommaso Trajetta (o Traetta) ed altri musicisti bitontini: ipotesi di un museo"

L'esposizione ripercorre la storia del Centro Studi e Documentazione Musicale dedicata al più celebre degli artisti bitontini

Stampa l'articolo

Giovedì 30 Marzo alle ore 18.00 presso Santa Caterina d'Alessandria (sede di  AGORÁ – via San Rocco 13) ci sarà l'inaugurazione della mostra "Tommaso Trajetta (o Traetta) ed altri musicisti bitontini: ipotesi di un museo". La mostra resterà aperta fino a sabato 8 aprile 2017 dalle ore 18.00 alle ore 20.00.

La mattina ci saranno aperture solo su prenotazione anche per le scuole (prenotazioni 3935389310) 

La mostra, attraverso l'esposizione di documenti e fotografie, vuole narrare la vita e l'opera del grande musicista riformatore del melodramma Tommaso Trajetta (o Traetta, nato a Bitonto il 30 marzo 1727 e morto a Venezia il 6 Aprile del 1779) e ripercorre la storia del Centro Studi e Documentazione Musicale "Tommaso Traetta" attraverso foto e manifesti forniti dal centro studi; fornisce inoltre notizie sugli  altri musicisti classici  bitontini celebri nel mondo. 

L'iniziativa, curata da Oronzo Maggio,  vuole sottolineare l'esigenza della istituzione cittadina  di una "casa-museo" dedicata alla figura di Traetta e di altri musicisti bitontini. 

A cura di Oronzo Maggio (coordinatore), Mario Sicolo (Direttore Responsabile  da Bitonto), Tommaso Urbano (presidente del Centro Studi e Documentazione Musicale "Tommaso Traetta"), Mario Moretti (studioso di Traetta), Gianna Sammati (associazione  AGORÁ), Vito Vittorio De Santis (direttore artistico ass. "Delle Cese), Luigi Lauta (docente  di musica s.s.I° "Rutigliano-Rogadeo"), Nicola Abbondanza (Cenacolo dei Poeti), Umberto Ruggiero (coordinazione marketing, comunicazione & allestimento), Maria Grazia Lamonaca (Bitonto Live), Michele Martucci (pittore).