È ai domiciliari il 21enne che sullo scooter ha travolto il bitontino Ninni De Felice

Si contesta anche il reato di lesioni colpose ai danni del bimbo di 6 anni, figlio della vittima

Stampa l'articolo
Il 21enne Antonio Cassano, presunto responsabile dell’investimento mortale del 47enne di Bitonto Gaetano De Felice, è stato posto ai domiciliari con l'accusa di omicidio stradale aggravato dalle circostanze dell’investimento. L'incidente scorso 30 luglio nel quartiere Santo Spirito di Bari, è avvenuto in corrispondenza di un attraversamento pedonale, della mancata copertura assicurativa del veicolo, una Honda Sh300, e del mancato conseguimento della patente di guida da parte dell’investitore. Al 21enne si contesta anche il reato di lesioni colpose ai danni del bimbo di 6 anni, figlio della vittima, avvenuto nella stessa circostanza. L'ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dalla Polizia Locale su disposizione del Gip del Tribunale di Bari.