Esplosione a bordo di un’imbarcazione. Ferito un bitontino

Ustioni al volto e al petto. Forse la causa è una fuoriuscita di gas dal serbatoio

Stampa l'articolo

Si è trasformata in un incubo una tranquilla domenica al mare per un cittadino bitontino, Nicola Patierno, di 36 anni, rimasto vittima, nella mattinata di ieri di un incidente che poteva avere conseguenze ben peggiori.

L’uomo era a bordo del suo gommone, nelle acque di Santo Spirito, quando all’improvviso un boato ha interrotto la tranquillità della nota meta balneare. Una forte esplosione ha distrutto il veicolo acquatico e lo ha scaraventato in acqua, subito dopo l’accensione del mezzo.

Una deflagrazione probabilmente dovuta ad una fuoriuscita di gas dal serbatoio, che avrebbe intriso l’interno del natante. Soccorso immediatamente dagli uomini della Capitaneria di Porto, il protagonista della brutta disavventura è stato subito trasportato al Policlinico di Bari.

Ha riportato ustioni al volto e al torace, ma fortunatamente le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione.