Fuggì dall'ospedale di Foggia sei mesi fa, arrestato nel bresciano noto latitante bitontino

Una persona è stata denunciata per favoreggiamento

Stampa l'articolo

Sei mesi di latitanza.
Sei mesi in cui sembrava essere sparito nel nulla, anche se in realtà organizzava comunque furti e rapine su tutto il territorio nazionale.

Alla fine, però, mentre pianificava l’ennesimo colpo in Lombardia, è stato rintracciato ed arrestato dagli agenti del Commissariato di P.S. di Bitonto in trasferta.

E’ finita a Manerba del Garda (Brescia) la fuga di Francesco Rizzi, 32 anni,arrestato ieri dagli uomini guidati dal Commissario Francesco Triggiani.

A novembre scorso, nonostante fosse detenuto, era stato ricoverato all’Ospedale Riuniti di Foggia per un grave problema di salute. Approfittando della situazione, ed anche della scarsa attenzione di due agenti di guardia, però, era riuscito, di notte, a scappare dalla finestra della sua stanza nel nosocomio foggiano.

Per diversi mesi gli agenti l’hanno cercato dappertutto, senza riuscire mai ad arrestarlo nuovamente.

Fino a ieri mattina, quando è stato rintracciato in provincia di Brescia  con un complice, denunciato a piede libero, mentre provava ad escogitare l'ennesima rapina sul territorio lombardo.

Eventuali altri dettagli potrebbero essere resi noti in una conferenza stampa organizzata dalla Questura di Bari