Furti ai turisti, denunciati i "protagonisti". Ispettore di Polizia spedisce refurtiva in Germania

Ha curato a proprie spese l'invio del maltolto ai legittimi proprietari. Gesto di grande dignità

Stampa l'articolo
Giro di vite contro i protagonisti delle razzie ai danni dei turisti che con sempre maggiore frequenza affollano la nostra città. Nelle ultime ore, infatti, grazie anche all'ausilio delle telecamere di videosorveglianza (comprese quelle private), gli agenti del Commissariato di P.S. hanno individuato e denunciato a piede libero i due protagonisti della razzia ai danni del pullman di turisti francesi.  Non ci sono stati i presupposti per l'arresto solo per la mancanza della flagranza di reato.  Stessa sorte anche per i balordi che due giorni fa hanno svaligiato il furgoncino dei turisti tedeschi (non inglesi come erroneamente riportato in un primo momento, ndr) su corso Vittorio Emanuele: anche per loro denuncia a piede libero. In quest'ultimo caso è stata recuperata anche tutta la refurtiva (ipad, ipod, iphone, indumenti etc.). La Questura di Bari, nelle prossime ore, diramerà i dettagli delle operazioni.  A margine, però, c'è un lieto finale per questa storia, almeno per la famiglia tedesca. Un ispettore del Commissariato di P.S., infatti, ha fatto recapitare ai legittimi proprietari, a proprie spese, tutta la refurtiva recuperata.Un piccolo grande gesto che restituisce dignità e speranza alla comunità bitontina.