Girolio d’Italia 2013. Le scuole primarie protagoniste nella tappa finale di Bitonto

Il viaggio organizzato dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, dopo 3 mesi e 13 tappe nelle regioni olivetate d’Italia, si conclude qui da noi

Stampa l'articolo

Cresce l’attesa a Bitonto per la tappa finale di Girolio d’Italia 2013, l’evento itinerante che promuove il consumo dell’olio extravergine di oliva e i prodotti tipici locali, elementi essenziali della dieta mediterranea.

Il viaggio organizzato dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, dopo 3 mesi e 13 tappe nelle regioni olivetate d’Italia, si conclude in Puglia nella Città degli ulivi, famosa in tutto il mondo per la qualità del suo olio.

Tra le componenti della città maggiormente coinvolte nel programma figurano le scuole primarie, target educativo fondamentale nel percorso di promozione del mangiare bene e di uno stile di vita sano.

Sabato 21 dicembre l’apertura ufficiale, prevista a partire dalle ore 10, nell’atrio di Palazzo Gentile sarà animata anche dalla presenza delle delegazioni delle sette scuole primarie di Bitonto e delle due frazioni di Mariotto e Palombaio, che sfileranno con i propri gonfaloni insieme alle delegazioni delle città che hanno ospitato le tappe 2013 di Girolio.

A suggello della cerimonia inaugurale, poi, le primarie “Nicola Fornelli”, “Vito Felice Cassano”, “don Lorenzo Milani”, “Giuseppe Caiati”, “Giovanni Modugno”, “Madre Teresa di Calcutta” (Palombaio) e “don Saverio Passariello” (Mariotto) riceveranno in dono dalle mani della cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti, madrina della tappa, una pianta di olivo da mettere a dimora nei giardini scolastici.

“Si tratta di un evento partecipativo particolarmente significativo - dichiara l’assessore alla pubblica istruzione, Vito Masciale. Ho chiesto alle scuole una presenza corale per onorare al meglio un momento celebrativo dell’olivo e dell’olio, simboli di pace e condivisione, che speriamo tornino presto, anche con il contributo delle nuove generazioni, ad essere sinonimo di prosperità e sviluppo per il nostro territorio”.