I Carabinieri sequestrano più di 1 kg di sostanze stupefacenti e un'arma da fuoco

Tre uomini, nascosti in uno stabile abbandonato in vico Storto, sono riusciti a fuggire

Stampa l'articolo

Sabato mattina il comando dei Carabinieri di Bitonto, assieme all’11° Reggimento Carabinieri Puglia, CIO Bari, attraverso il servizio “Alto Impatto”, ha eseguito dei controlli straordinari nel borgo antico.

Giunti a vico Storto san Pietro, sede di un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanza stupefacente, i Carabinieri hanno fatto irruzione all’interno di uno stabile abbandonato con l’ausilio di una scala, tramite una finestra priva di infissi posta a circa 3 metri dalla strada.

Nel frattempo, tre soggetti sono fuggiti: due attraverso i vicoli, l’altro sul tetto dello stabile in questione.

All’interno, occultati in uno zaino maculato, sono stati rinvenuti 5 panetti di hashish; 685 grammi di marijuana suddivisa in dosi; 128 grammi di hashish già suddivisa e confezionata; una pietra di cocaina pura di 121 grammi; 21 grammi di cocaina confezionata in 67 dosi.

È stato ritrovato anche un coltello da cucina intriso di sostanza stupefacente, probabilmente hashish; 3 bustine di elastici per il confezionamento; un cellulare; un blocco note con gli appunti relativi all’attività di spaccio; 420 euro suddivise in banconote di vario taglio.

Su una mensola, inoltre, occultata tra le cianfrusaglie e avvolta in una busta di cellophane è stata rinvenuta un’arma da fuoco calibro 9x21 con matricola abrasa, compresa di caricatore e un proiettile all’interno.