"I volti della Notte Bianca della Poesia" ovvero la magia di una serata piena di emozioni

Fotografie in mostra e versi meravigliosi ad impreziosire l'iniziativa geniale di Nicola De Matteo presso la Chiesa di Santa Caterina di Alessandria

Stampa l'articolo
La poesia è un'avventura eterna fatta di sogni e meraviglie. Per questo non finiremo mai di ringraziare Nicola De Matteo, il padre della Notte Bianca della Poesia, manifestazione splendida che da sempre mette insieme i cuori più disparati e il loro modo di raccontare i misteri del mondo. Ieri e oggi, presso l'incantevole chiesetta di Santa Caterina di Alessandria, sede storica dell'associazione Agorà, si può ammirare la mostra dei Volti della kermesse succitata che si tiene ogni anno il 23 di Giugno a Giovinazzo. Insomma, potrete vedere le facce dei protagonisti di qull'onirico evento, colte dal sensibile Danilo Bragazzi in un sorriso spensierato, una smorfia stupita, un cipiglio pensoso. In più, avrete anche la splendida sorte d'ascoltare le voci dei poeti. Ieri sera, hanno offerto i palpiti del loro petto sotto forma di versi la pluripremiata e profondissima Carla Abbaticchio, la donatrice di emozioni Anna Maria Baldassarre, il pittore dell'anima Damiano Bove, il narratore di storie Nicola Dell'Acqua, la sbalorditiva Angela Maggio in arte Eva Muti, la piccola e già lampeggiante Miriam Maselli, l'arguto Oronzo Maggio, il civile Michele Noviello. Insomma, le pietre antiche hanno abbracciato felicemente parole autentiche e vissute. Questa sera si replica, con la provvidenziale collaborazione del Cenacolo dei poeti dell'insostituibile Nicola Abbondanza.