Il "da BITONTO" è in edicola. In questo numero speciale sulle minacce al nostro territorio e alla salute

In prima pagina una riflessione sul successo della nostra città nella selezione della Capitale Italiana della Cultura 2020

Stampa l'articolo

Fino a qualche tempo fa il rischio più grande per il nostro ambiente era la Fer.live. Tante sono state le manifestazioni, petizioni e finanche i consigli comunali per dire no alla discarica di materiali ferrosi.

Da qualche mese, però, i bitontini hanno un nuovo incubo: l’inceneritore Newo che potrebbe nascere nella vicina Modugno.

Cosa si potrebbe fare per scongiurare questi pericoli e quali sono i rischi che potremmo correre?

Abbiamo provato a dare una risposta nell’inchiesta del nuovo numero del “da BITONTO” in edicola.

Il mensile di gennaio non può ignorare il successo della nostra città, arrivata in finale nella selezione della Capitale Italiana della Cultura 2020. Il prestigioso traguardo impone però delle serie riflessioni, come segnalato nell’editoriale di Mario Sicolo in prima pagina. In copertina anche la sorpresa Alessandra Amoroso, giunta a Bitonto per adottare un cucciolo del nostro canile, e la proposta di organizzare un convegno sui “diritti aletici”, avanzata da Valentino Garofalo al presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, Piero Ricci.

Nella sezione CRONACA, invece, spazio alla relazione della DIA, che ha citato Bitonto come territorio tra i più segnati dalla criminalità, e all’ergastolo inflitto agli assassini di Vito Napoli, che ha fatto “esultare” il clan.

Le pagine di POLITICA, curate da Nicolangelo Biscardi, sono dedicate alle Elezioni Politiche. Alla guida per comprendere la nuova legge elettorale e come votare, si aggiungono gli articoli di riflessione sul ruolo di Bitonto. Solo tre sono i bitontini in corsa per il Parlamento. Delusione per il PD che non vede accettato il nome di Francesco Paolo Ricci, e insorge. Testimonianza sono le dimissioni (poi ritirate) del segretario Michele Naglieri.

Non bene neanche il Movimento 5 stelle che vede la sconfitta di ben 8 candidati alle Parlamentarie. Dura la critica di Francesco Cariello, parlamentare uscente ed escluso eccellente.

Il settore TERRITORIO di Viviana Minervini celebra il successo di Rossella Intini, ammessa all’Università di Harvard per studiare patologia orale, e del sostituto Commissario Antonio Limongelli, nominato Cavaliere della Repubblica Italiana. La 5^A del Liceo Artistico “G. Galilei” intanto porta speranza ad Amatrice grazie all’alternanza scuola lavoro. Speciale, poi, su “I bambini della città. Storie di disagio e di chi prova a salvarli” raccontate dalla viva voce di chi opera o ha operato per ostacolare la devianza minorile o per reinserirli nella società.

La sezione CULTURA E TRADIZIONI di Loredana Schiraldi si apre con il racconto della spedizione bitontina a Roma per presentare il dossier per la Capitale italiana della Cultura 2020 e con l’iniziativa “No droga, no mafia”, ideata dopo il tragico omicidio della signora Anna Rosa Tarantino. Spazio anche a “Il Piccolo Principe” di “Balletto in”, alla recensione del libro “L’àrte de r’alóye” e a “Memento”, la rassegna che ricorda i genocidi. Bella testimonianza poi di Emanuele Coviello, reduce dai campi di concentramento tedeschi.

Nelle FRAZIONI, pagina a cura di Carmela Moretti, ci si twitta di sorrisi con la sesta edizione del Carnevale di Palombaio, dove si traccia anche il bilancio del primo mandato del Comitato di quartiere.

In questo numero pagine di SPORT, di Carlo Sblendorio, completamente dedicate al calcio. Se nel fronte U.S. Bitonto spiccano Michele Terrevoli e Matteo Camasta, in casa Omnia non si abbandonano le speranze e ci si aggrappa ai playoff. L’Atletico Bitonto, compagine di calcio a 5, vive invece una stagione tra alti e bassi e prova ora a rilanciarsi per lottare per i playoff.

Novità del mensile di gennaio è “Le Parole dell’Anima”, rubrica di Giovanni Vacca, che va ad aggiungersi alle tante già avviate: Michele Giorgio dedica attenzione alla Settimana Sociale dei Cattolici; Antonio Castellano ricorda Antonio, Pasquale e Franco Amendolagine e ci svela la storia della chiesa di Santa Caterina d’Alessandria; Valentino Garofalo consiglia la lettura de “Il sogno europeo” di Jeremy Rifkin.