Inchiesta Scuola Parte 6/ Ecco la realtà scolastica dell'Istituto comprensivo "Modugno - Rutigliano"

La dirigente: «Bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti con speranza. Mai arrendersi»

Stampa l'articolo

E’ stata fotografata, durante l’inchiesta, anche la realtà scolastica dell’Istituto Comprensivo “Modugno-Rutigliano” diretto dalla dirigente Pastoressa.

Note positive son state registrate all’interno dell’Istituto a proposito della rete scuola.

«Fortunatamente – ha dichiarato la dirigente Pastoressa- c’è rete sia orizzontale che verticale tra le scuole e con gli enti comunali».  

Una continuità si è rilevata sia a livello formativo sia a livello quantitativo.

Infatti, il numero degli iscritti ha confermato una soddisfacente affluenza nell’Istituto, la cui struttura è idonea all’accoglienza. 

Ci son spazi adibiti a laboratori e alle varie attività formative, oltre che mezzi per aiutare gli alunni portatori di handicap. 

Le aule in media accolgono 22/24 alunni. Gli unici riscontri negativi son stati: il disequilibrio per quanto riguarda il ridimensionamento e le mancate certezze sull’inizio della mensa. 

La dirigente non può far altro che agire per l’amore dell’istruzione e dei suoi alunni. 

Le parole che la sostengono nella sua avventura? «Bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti con speranza. Mai arrendersi».