Lavori in piazza Caduti. Piccolo rinvio sulla ripresa del cantiere. Il restart ripartirà domani

Il sindaco precisa: "Se l'intervento non dovesse ripartire dal lato della Chiesa, non si chiuderà mai"

Stampa l'articolo

Il restart dei lavori? Da domani.

Piccolo cambio di programma nella ripresa degli interventi di riqualificazione di piazza Caduti del terrorismo che, dopo lo stop causa ritrovamenti, sarebbero dovuti ripartire oggi, andare avanti fino al 5 ottobre con tanto di divieto di sosta e fermata su tutta la piazza (clicca qui per articolo https://bit.ly/3z6LR9T).

La ripresa, allora, avverrà dalla giornata di domani.

I lavori ripartiranno domani – spiega ai nostri taccuini il sindaco Michele Abbaticchio -. Se i lavori non dovessero ripartire dall’altro lato della piazza (quindi da quello verso la chiesa di sant’Andrea, ndr) il cantiere resterà sempre fermo in attesa della Soprintendenza e non si chiuderà mai, e Soprintendenza che deve ancora chiudere i lavori dall’altro lato”.

“Originariamente – spiega ancora il primo cittadino – era previsto che i lavori prima si sarebbero concentrati su un lato e poi si sarebbero concentrati sull’altro in modo tale da consentire il parcheggio delle auto, poi con lo scavo ci siamo inventati una nuova viabilità (automobili parcheggiate a doppio senso nelle strade diventate a senso unico, vedasi via Magenta, ndr). Se non agissimo in questa maniera, dovremmo tenere bloccato tutto in attesa della Soprintendenza e quindi tutto sarebbe incompatibile con il desiderio dei residenti di vedere terminato il cantiere il prima possibile”.