"Motogiro d'Italia 2022". Anche Bitonto tra le protagoniste della storica rievocazione corsistica

La carovana passerà dalla nostra città alle 15 di martedì, in occasione della seconda tappa che arriva a Polignano

C’è anche Bitonto tra le (tante) protagoniste pugliesi della 31esima edizione della rievocazione storica del “Motogiro d’Italia”, l’evento organizzato in collaborazione con le Federazioni motociclistica italiana e internazionale e che fa rivivere la competizione motociclistica che prese il via per la prima volta nel 1914 e andò avanti fino al 1957, anno in cui è stata abolita la gara su strada dopo i fattacci della 1000miglia.

L’edizione 2022 parte dall’Abruzzo e precisamente da Francavilla a mare per le operazioni preliminari, avrà un percorso di 1.700 km e si snodera? lungo la costa adriatica fino a raggiungere la parte piu? estrema della penisola a Santa Maria di Leuca, per poi risalire verso nord lungo la costa Jonica, l’Appennino calabro-lucano e abruzzese per tornare nuovamente sulla costa a Francavilla a Mare, dove si concluderà domenica prossima. La formula della gara e? quella della regolarita? con percorsi segnalati e intervallati da controlli orari e prove speciali cronometrate con tempo imposto. Quattro le categorie principali in cui saranno divisi i concorrenti, oltre alla tradizionale rievocazione storica che fa riferimento alle marche e alle cilindrate che hanno effettuato il Motogiro agonistico svoltosi dal 1953 al 1957. Uno degli attori principali di tutta la settimana sarà il tacco d’Italia, che sarà attraversato in tutta la sua interezza, ma per gli appassionati bitontini la data da segnare è quella di dopodomani, martedì. C’è la seconda tappa, con partenza da Vieste e arrivo a Polignano dopo aver percorso 286 km di corsa. Lo start è previsto alle 9 del mattino e si entrerà nel barese nel primissimo pomeriggio, passando prima da Molfetta, quindi Giovinazzo e poi a Bitonto. Qui, nella città dell’olio e del sollievo, la carovana entrerà poco prima delle 15 da via Giuseppe Dossetti, si proseguirà verso via Lazzati, si attraverserà il passaggio a livello per immettersi su via Angelini, e quindi via Salvatore Quasimodo, via Ammiraglio Vacca e poi sulla strada provinciale 231 in direzione Palo del Colle, Sannicandro, Adelfia, Noicattaro, Mola di Bari, con l’epilogo in via san Vito a Polignano alle 17 circa.

Profuma di Puglia, salentina, anche la tappa successiva, la terza, che vedrà la carovana partire da Monopoli e spingersi fino a Santa Maria di Leuca.