Novità per il potenziamento del depuratore di Bitonto

Aggiudicati i lavori, partita la progettazione esecutiva

Stampa l'articolo

Novità importanti per i lavori di potenziamento del depuratore di Bitonto, che l'Acquedotto Pugliese si è impegnata a eseguire grazie ad un finanziamento di 7,5 mln di euro (fondi Fesr 2007-2013).

Nei giorni scorsi l'Aqp ha infatti segnalato al Servizio Tutela delle Acque della Regione Puglia la conclusione della procedura di gara per la scelta del soggetto che provvederà alla progettazione esecutiva e all'esecuzione dei lavori.

Nella stessa nota, inviata per conoscenza anche al Sindaco di Bitonto, il responsabile tecnico del procedimento, ing. Massimiliano Baldini, spiega, che in attesa della materiale stipula del contratto, di aver ordinato in via d'urgenza il 16 maggio all'appaltatore la redazione del progetto esecutivo, che dovrà essere approntato entro il 15 luglio prossimo.

L'Aqp quindi prevede di approvare il  progetto esecutivo entro il 13 agosto 2013 e quindi di avviare materialmente gli interventi di potenziamento. I lavori dovrebbero partire il 2 settembre 2013 e terminare, dopo 600 giorni, il 24 aprile 2015. Per il collaudo la previsione di chiusura è fissata al 22 luglio 2015.

L'intervento all'impianto di depurazione nella zona 167 di Bitonto ha l'obiettivo di adeguare gli impianti tecnologici, progettati per 79.332 abitanti/equivalenti, e ridurre gli impatti negativi (rumori e cattivi odori in particolare) sul territorio cittadino.

In mattinata, intanto, il Sindaco di Bitonto ha concordato con l’ing. Baldini un incontro operativo per discutere dei dettagli della progettazione esecutiva. L’incontro si terrà martedì 4 giugno nella sede dell’Autorità Idrica Pugliese con la partecipazione anche dei progettisti dell’impresa aggiudicataria e del dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, ing. Luigi Puzziferri.

“Lo sblocco dell’iter per i lavori di potenziamento del depuratore cittadino – commenta il sindaco Abbaticchio – è una notizia che attendevamo da tempo. Lo stallo dei mesi scorsi mi aveva spinto a sollecitare più volte l’Autorità Idrica Pugliese perché la procedura potesse riprendere il suo cammino e rendere così più prossima possibile l’apertura del cantiere. L’intervento previsto è complesso, ma confidiamo nel rispetto dei tempi annunciati per consegnare alla città un’infrastruttura adeguata e più funzionale entro l’estate 2015”.