Nuova illuminazione e finanziamenti in arrivo in materia di sicurezza cittadina

Sono le ultime due novità annunciate dal sindaco

Stampa l'articolo

Illuminazione nuova di zecca a due passi dal Comune, e nuovi finanziamenti in arrivo in materia di sicurezza cittadina. Sono le ultime due novità annunciate dal sindaco Michele Abbaticchio, che sottolinea come «è stato approvato con apposita determina dirigenziale del 12 dicembre scorso il progetto di potenziamento parziale di corso Vittorio Emanuele mediante installazione, autorizzata dalla Soprintendenza ai beni culturali con specifico progetto del dirigente dell'Ufficio tecnico Luigi Puzziferri coadiuvato dall'Energy Manager comunale Alessandro Cafagna, di corpi illuminanti presso Palazzo Gentile». Il progetto, dal costo di poco superiore ai 4000 mila euro è maturato l'estate scorsa e «nasce per la necessità di migliorare e rafforzare l'illuminazione già presente sul Corso ma purtroppo per niente efficiente soprattutto quando si tratta di leggere le targhe dei motorini»,spiega il primo cittadino riferendosi alle lampadine fatte installare dall'amministrazione Valla

Abbaticchio, poi, annuncia che non si tratterà di vere e proprie lampade, ma di fanali a basso inquinamento completamente diversi da quelli installati in piazza Cavour e che faranno la loro comparsa non oltre febbraio.

Buone nuove arrivano anche dal fronte sicurezza, che a Bitonto sarà sempre più affidata all'occhio elettronico. «Il potenziamento dell'illuminazione di una delle arterie principali della città è posto al servizio della maggiore efficienza di registrazione e ripresa delle telecamere di videosorveglianza comunali installate nelle vicinanze. Il progetto di aumento della sicurezza urbana proseguirà con un finanziamento ministeriale di circa 250.000 euro destinato al comune di Bitonto grazie a una progettazione integrata sulla videosorveglianza a tutela delle aree commerciali ed ambientali della Conca Barese, di cui il sindaco bitontino è presidente. In tale veste ha coordinato anche i lavori da project manager per perseguire, la scorsa settimana, il traguardo di posizionare il progetto di cui trattasi al quarto posto in Italia, aiutando altresì (con altri fondi di pari entità per ciascun Comune) i soci della Conca consorziati (Giovinazzo, Molfetta, Palo del Colle, Terlizzi, Ruvo di Puglia)». A livello numerico, verranno installate circa 50 nuove videocamere, e alcune saranno piazzate nella zona artigianale.