Ordinazione presbiteriale per don Nicola Tatulli. Sarà il primo prete bitontino del terzo millennio

La cerimonia si terrà domani alle ore 19 nella Basilica Santuario dei Santi Medici

Stampa l'articolo

Era il 26 marzo 2013 quando tutto ebbe inizio.

Nella Cappella Maggiore del Seminario Arcivescovile di Bari, Nicola Gioacchino Tatulli dichiarava il suo amore per Cristo e accettava la vocazione, nata in realtà con lui.

«La chiamata al sacerdozio non ha un momento preciso, ma è un percorso di vita e spirituale dove la Parola di Dio fa da sfondo alla vita stessa»dichiarò in quell’occasione il giovane bitontino ai nostri taccuini.

Da quel primissimo passo nell’Ordine Sacro, abbiamo seguito il suo cammino di fede e documentato ogni sua tappa. Ma quella più importante arriverà domani.

Sabato nella Basilica Santuario dei Santi Medici di Bitonto alle ore 19, infatti, ci sarà l’ordinazione presbiteriale di don Nicola.

Un appuntamento che è storico per la nostra città. Il 26enne, infatti, sarà il primo sacerdote bitontino del terzo millennio.

«Gli ultimi sono nel 1998. Non sono "fiero" di questo primato perché significa che in questi anni non ci sono state vocazioni diocesane al sacerdozio. Ma con gli occhi della fede questa può essere l'occasione per rendere lode a Dio per non essersi dimenticati mai di noi, e di aver preparato un tempo di grazia per la chiesa che è in Bitonto. Se penso alle vocazioni bitontine di religiosi/e, all'ordinazione episcopale del mio ex parroco mons. Savino. O alle vocazioni matrimoniali che sono la testimonianza della bellezza dell'amore. Significa per Bitonto che non deve mai smettere di pregare e umanizzarsi, solo così può sempre dirsi Bonum totum».

A questo primato si aggiunge anche quello di essere il primo sacerdote ordinato da S.E. Mons. Francesco Cacucci.

L’Arcivescovo Metropolita di Bari-Bitonto, infatti, presiederà la celebrazione eucaristica del 10 settembre con il Vescovo di Cassano all’Jonio, Mons. Francesco Savino, tornato a Bitonto per l’occasione.

D’altronde, don Ciccio può dirsi il vero padre spirituale di don Nicola che, casualmente, si muove nel solco da lui tracciato.

«Essendo nato a novembre del 1989, fui uno dei primi bambini ad essere battezzato nella Basilica dei Santi Medici da don Ciccio Savino (nominato parrocorettore il 2 ottobre ’89, ndr)» raccontò Nicola a settembre dello scorso anno, quando, a pochi mesi dalla partenza di Mons. Savino per la Calabria, anche lui fu costretto a lasciare la sua comunità per iniziare l’esperienza di viceparroconella Chiesa Madre Maria Santissima Annunziata di Modugno.

Proprio lì, domenica 18 settembre alle ore 19, presiederà la sua seconda Celebrazione Eucaristica.

La prima infatti sarà il 18 settembre alle ore 11.30 nella sua comunità, la Parrocchia Santi Medici di Bitonto.