Partita la vaccinazione degli over 80 e subito si rallenta. Lopalco: "Poche dosi"

E l'assessore regionale alla sanità invita a fare meno prenotazioni

Stampa l'articolo
"Abbiamo iniziato davvero bene, con un'adesione altissima ma con un freno: noi potremmo vaccinare di più, ma i vaccini che abbiamo nei nostri frigoriferi sono questi, per cui abbiamo dovuto rallentare le vaccinazioni su base regionale": lo ha dichiarato l'assessore alla sanità pugliese, Pier Luigi Lopalco, che ha partecipato alla campagna di vaccinazione degli over 80 a Lecce. Il target stimato di cittadini di quella categoria da vaccinare è di 200mila persone. "I vaccini che abbiamo a disposizione sono ancora pochi, speriamo che nelle prossime settimane si possa aumentare il flusso in arrivo - ha proseguito Lopalco - Molti anziani hanno ricevuto la prenotazione a distanza di diverse settimane, il messaggio che vogliamo dare è che man mano che arriveranno i vaccini noi rifaremo le prenotazioni, le ristruttureremo. Quindi se una persona ha avuto una prenotazione per fine marzo c'è una buona probabilità che nel frattempo - se dovessimo ricevere nuovi lotti di vaccino - queste vaccinazioni siano anticipate".