Piano Urbanistico Generale. Si è insediata la commissione giudicatrice

Dovrà, sulla base dei punteggi assegnati ai dodici concorrenti, individuare il vincitore, a cui verrà assegnato il compito di redigere il documento.

Stampa l'articolo

 

Si è insediata qualche giorno fa la commissione giudicatrice per l'affidamento di incarico professionale per servizi tecnici di ingegneria e architettura per la progettazione del Piano Urbanistico Generale (Pug) e del relativo Rapporto Ambientale per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS), comprensivo della valutazione di incidenza ambientale (VINCA).

Commissione che dovrà, sulla base dei punteggi assegnati ai vari concorrenti, dodici in totale, individuare il vincitore, a cui verrà assegnato il compito di redigere il documento.

Lo ha anche annunciato, ai nostri taccuini, il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Rosa Calò.

Cinque sono i membri della commissione Giudicatrice, elencato nell’albo pretorio del Comune di Bitonto:

- Presidente (componente esterno): ing. Erminio d’Aries dipendente (dirigente) del Comune di Acquaviva delle Fonti (BA); 

- Componente (componente esterno): arch. Flaviano Palazzo dipendente (funzionario tecnico) del Comune di Casamassima; 

- Componente (componente esterno): ing. Luigi Puzziferri Dirigente Area Lavori Pubblici del Comune di Trani;

- Componente (componente interno): ing. Paolo Dellorusso, Responsabile Servizio Lavori Pubblici del Comune di Bitonto;

- Componente (componente interno): arch. Giuseppina Zaccaria, Funzionario Tecnico del Servizio per il Territorio, presso il Comune di Bitonto.

L’arch. Simone Colasuonno, istruttore tecnico presso il Servizio Territorio del Comune di Bitonto, assumerà le funzioni di verbalizzazione delle operazioni compiute della Commissione giudicatrice.

L’assessore e vicesindaco spera, ora, di riuscire a portare, a breve, in consiglio comunale anche l’approvazione del piano di riqualificazione della zona artigianale in Appea (Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata): «Anche su questo ci sono stati passi in avanti, con passaggi in commissione, incontri congiunti tra i progettisti, la terza commissione preposta ad esaminare il progetto e il comitato Zona Artigianale. Le osservazioni venute fuori sono al vaglio dei progettisti che produrranno il documento finale che, speriamo a breve, porteremo in consiglio comunale».