Picchiato e derubato l'addetto alla sicurezza di un supermercato. Ricco il bottino: 11mila euro

I delinquenti hanno rotto il finestrino dell'auto della vittima e lo hanno aggredito con calci e pugni

Stampa l'articolo
ORE 12.30. Pochi minuti fa, grave episodio di violenza in via Larovere.
Alcuni malviventi, infatti, hanno atteso l'uscita di un uomo dal supermercato "NegoziOk" e lo hanno aggredito brutalmente.
I rapinatori hanno prima rotto il vetro dell'auto, poi hanno riempito di calci e pugni il malcapitato ed infine gli hanno sottratto il borsello che conteneva diverse centinaia di euro.
Stando ad una prima ricostruzione, pare che la vittima sia l'addetto alla sicurezza dello stesso supermercato, che era entrato nell'esercizio commerciale per ritirare l'incasso della mattinata e depositarlo in banca, come da prassi solita dei gestori di queste attività.
Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di P.S. ed un'ambulanza del 118 per i primi soccorsi.

ORE 12.45. Diverse le ferite riportate dall'uomo (escoriazioni varie e due tagli alla testa, ndr)
Ancora incerto il bottino, che potrebbe però essere davvero cospicuo, dato che l'uomo custodiva nel suo borsello l'incasso della mattinata del supermercato.
Una volante del Commissariato di P.S. pare stia dando vita in questi minuti ad un inseguimento con alcuni personaggi sospetti sorpresi in via Planelli, poco distanti dal luogo della rapina.

ORE 17. Bingo per i rapinatori di questa mattina.
Il colpo, infatti, ha fruttato ben 11mila euro, la somma degli incassi registrati ieri ed oggi.
Nulla di fatto, invece, per l'inseguimento. Gli agenti sono riusciti a fermare due persone, che però non c'entravano nulla con la rapina appena messo a segno.