Tari 2021. Su "Bitonto digitale" è già possibile consultare gli Avvisi di pagamento. Per accedere serve lo Spid

Le scadenze sono 10 ottobre, 10 novembre e 10 dicembre. Per chi non ha l'accesso, riceverà tutto tramite posta tradizionale

Stampa l'articolo

Da qualche giorno, sul portale “Bitonto DiG(it)ale”, è già possibile consultare l’Avviso di pagamento della Tari 2021 ed effettuarlo attraverso il sistema nazionale dei pagamenti elettronici pagoPA, il solo possibile per la Pubblica amministrazione.

Per chi non volesse effettuare il pagamento elettronico è anche possibile scaricare e stampare i modelli F24 per il successivo pagamento in modalità “tradizionale”.

Con il via libera del Consiglio comunale del 30 luglio, sono state approvate le tariffe della tassa sui rifiuti introducendo alcune novità in materia di riduzioni valide per il 2021: alle utenze non domestiche applicazione di una riduzione pari al 35 per cento della parte fissa e della parte variabile della tariffa; alle utenze domestiche applicazione di una riduzione della parte fissa e della parte variabile della tariffa come di seguito specificato: dell’8 per cento per i nuclei familiari composti da uno e due componenti; del 10 per cento per i nuclei familiari composti da tre e quattro componenti; del 12 per cento per i nuclei familiari composti da cinque e più componenti.

Anche quest’anno sono tre le scadenze: per chi decide di pagare in una sola soluzione, la deadline è al 10 dicembre, mentre qualora si voglia pagare ogni singola rata le date da ricordare sono 10 ottobre, 10 novembre e, appunto, 10 dicembre.

Per tutti coloro che non hanno l’accesso a “Bitonto digitale” (è fondamentale avere lo Spid, l’identità digitale), riceveranno l’Avviso di pagamento sempre tramite posta tradizionale.