Tra poco meno di un mese l’Aeroporto sarà raggiungibile in treno

Sarà la Ferrotramviaria a collegare l’attuale rete ferroviaria alla fermata “Aerostazione”

Stampa l'articolo

Importanti novità interesseranno il trasporto ferroviario nei prossimi giorni.

Manca, infatti, poco meno di un mese alla consegna ufficiale della fermata "Aerostazione" della Ferrotramviaria che, attraverso un passante ferroviario, collegherà le Ferrovie del Nord Barese all’aeroporto civile di Bari Palese "Karol Wojtyla".

Dunque, a quattro anni dall’apertura del cantiere per la realizzazione del collegamento, sono quasi al termine i lavori, iniziati nel maggio 2009 ad opera della Ferrotramviaria Engineering, responsabile anche della progettazione.

La linea ferroviaria, costata circa 77 milioni di euro e finanziata con fondi nazionali ed europei, si sviluppa su circa 7 chilometri e si unisce alla rete ferroviaria esistente, gestita dalla Ferrotramviaria Spa, che collega Barletta a Bari. Due sono le fermate previste nei pressi dell'aeroporto.

La prima, denominata "Aerostazione", sarà ubicata a circa dieci metri di profondità e sarà adiacente all'area aeroportuale. Sarà collegata direttamente all’area destinata agli arrivi. A due chilometri di distanza ci sarà, invece, la fermata "Europa".

Un’opera che renderà l’aeroporto raggiungibile molto più facilmente da Bari e dai comuni serviti dalle Ferrovie del Nord Barese. Ma nelle intenzioni della Regione e della compagnia di strasporti su rotaia c’è la volontà di rendere l’aeroporto accessibile da tutte le città della Puglia e delle Regioni limitrofe, in modo tale che l’aeroporto civile di Bari "Karol Wojtyla" possa fungere come hub aeronautico di riferimento di tutto il sud dell’Italia.

Per la realizzazione di questo obiettivo bisognerà aspettare il completamento delle opere di interoperabilità nelle stazioni della Rete Ferroviaria Italiana di Bari Centrale e Barletta Centrale. Opere che saranno finanziate dell’ambito del “Grande Progetto” della Ferrotramviaria, finanziato dalla Comunità Europea, nell’ambito del Programma Operativo F.E.S.R. Puglia 2007-2013, allo scopo di diminuire il trasporto su gomma e facilitare quello su rotaia, collegando la linea adriatica con le linee regionali.