Un bitontino selezionato in un concorso internazionale di architettura

Il giovane Donato Romito ha esposto il suo progetto nel Castello Aragonese di Martano

Stampa l'articolo

Arte, creatività e talento: questi gli ingredienti del successo del giovane Donato Romito, unico bitontino selezionato al concorso internazionale di architettura Sprech Agorà Design per il progetto dal titolo “Transparency”. Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Artistico “G.De Nittis” di Bari con indirizzo Architettura e Ambiente, il giovane Romito ha maturato l’interesse per le materie di progettazione architettonica e industriale intraprendendo, quindi, la carriera universitaria presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi ‘G. d’Annunzio’ di Chieti-Pescara nel corso di Laurea in Design.

Sprech Agorà Design è una manifestazione dedicata al design e all’architettura organizzata da Sprech Group con l’obiettivo non solo di valorizzare ogni singolo step che porta alla creazione di un nuovo prodotto di design, dall’idea al progetto, dalla scelta dei materiali  alla produzione,  ma anche di favorire il dialogo tra nuove generazioni di professionisti e realtà produttive. Si tratta, dunque, di uno spazio fisico, un crocevia di esperienze, l’incontro di idee, progetti e professionalità che permette un vivace confronto sui temi dell’architettura e del design e sulle sfide del futuro, con una particolare attenzione a funzionalità, cura estetica e sostenibilità ambientale.

Di grande interesse risulta, quindi, il progetto del bitontino, “Transparency”, presentato per la sezione living, che è stato valutato innovativo nel design e nelle funzionalità  e selezionato per l’esposizione nel castello Aragonese di Martano, in provincia di Lecce, in un evento di tre giorni, dal 3 al 7 ottobre, centro nevralgico delle nuove proposte di innovazione e di design italiane.

Transparency e? un sistema vasca/doccia progettato per soddisfare il desiderio di benessere di tutta l’utenza, con particolare attenzione alle esigenze di un target ben preciso di fruitori affetti da disabilita? motorie. L’obiettivo progettuale e?, dunque, quello di proporre una nuova soluzione che permetta l’uso quotidiano del prodotto in piena autonomia, con caratteristiche specifiche di massimo confort, quali l’ingresso facilitato nella vasca, la seduta integrata nella struttura e tutti i supporti tecnologici dedicati alla sua ottimale fruibilità?. Il corpo vasca e? costituito da una parte fissa e una mobile che, attraverso un meccanismo/sistema rotazionale, consenta all’utente un agevole ingresso e la possibilità di utilizzare il prodotto anche come sistema doccia.

Un primo importante traguardo per il giovane Romito che già si prepara a nuove sfide: “I miei obiettivi per il futuro sono quelli di rispondere, attraverso il design e le altre materie che mi competono, alle esigenze della società con l’innovazione e l’ideazione di nuovi sistema-prodotto che migliorino il nostro quotidiano, basandosi anche sui principi ambientali dell’eco sostenibilità”.

Il design che migliora la società e che tutela la natura.