Un incendio distrugge l'impianto di irrigazione "Madonna delle Grazie"

Il sindaco: "Un fatto gravissimo in un momento in cui gli agricoltori lamentano difficoltà di approvvigionamento idrico per i campi"

Stampa l'articolo

Un incendio, ieri, ha messo fuori uso l'impianto irriguo "Madonna delle Grazie ", gestito dal Consorzio Terre d'Apulia. Un fatto grave, specialmente in un periodo in cui gli agricoltori lamentano notevoli difficoltà ad assicurare l’irrigazione necessaria per i propri campi e per portare avanti, dunque, un’attività che è fondamentale per l’economia del nostro territorio.

«Gravissimo atto ai danni dei nostri agricoltori – è il commento del primo cittadino Michele AbbaticchioUna delle parti più sane e nobili della nostra Città, i nostri operatori agricoli, non possono e non devono subire atti notturni come quello che si è verificato stanotte: un incendio, probabilmente doloso, ha messo fuori gioco una risorsa fondamentale per la nostra economia agricola (l'acqua) in un periodo di grave siccità. Oltre 100 concittadini vivono una preoccupazione intollerabile per le proprie terre. Ci siamo, immediatamente, messi a disposizione come Ente locale per supportare il Consorzio contattando il Presidente Borzillo».

Da questa mattina, sono partiti i lavori per ripristinare immediatamente l’impianto e per renderlo nuovamente funzionale, fa sapere il sindaco, comunicando che l’ufficio tecnico, insieme alla Polizia Municipale, è attualmente impegnato in un sopralluogo, per aiutare i tecnici di Terre d'Apulia nelle operazioni di ripristino.