Una nuova antenna in pieno centro cittadino. Un lettore ci scrive preoccupato

Il timore è per il rischio di ricadute sulla salute dei residenti

Stampa l'articolo

Un lettore ci scrive, preoccupato per l’eventualità di ricadute ambientali, rivolgendo alle autorità cittadine alcune domande:

«Risiedo nella zona di via Generale Cantore e, da qualche giorno, sul tetto di un condominio all’altezza con la suddetta via e via Francesco Paolo Luiso è stata installata questa mega antenna.

Adesso io mi chiedo: oltre ai (quasi) quotidiani roghi tossici nelle campagne della nostra città adesso ci aggiungiamo l’inquinamento elettromagnetico così importante? È possibile che in un’area così densamente abitata con due scuole nelle immediate vicinanze (la Collodi e la Fornelli) è stata permessa l’installazione di questo “mostro”? Sono state fatte accurate indagini da parte degli organi competenti (Comune, ASL e ARPA) sull’impatto ambientale di una così grande antenna? È possibile che il condominio in questione abbia autorizzato un abominio del genere per soldi a discapito della salute di tutti? Spero che i rappresentanti delle istituzioni diano delle risposte chiare e oneste».