XVI Giornata Nazionale delle Cure Palliative. La Fondazione festeggia con un cartellone di eventi

Si inizia questa sera alle 20 con lo spettacolo della Rimbamband

Stampa l'articolo

L’11 novembre si è celebrata la XVI Giornata Nazionale delle Cure Palliative.

La scelta del giorno non è casuale. Proprio l’11 novembre, infatti, i cristiani ricordano San Martino, il Santo generoso, che divise il suo mantello in due parti per donarne una al vecchio mendicante, sfinito dal freddo e dalla fatica.

Le cure palliative prendono proprio la loro denominazione dal termine “pallum”, mantello, e consistono in interventi terapeutici, diagnostici ed assistenziali rivolti a sostenere la famiglia del malato e a migliorare il più possibile la qualità di vita della persona inguaribile.

Anche la nostra città, sin dal 2007, ha il suo centro di cure palliative: l’Hospice “Mons. Aurelio Marena”, opera della Fondazione Santi Medici.

Per celebrare la Giornata Nazionale, la Fondazione ha predisposto un cartellone di appuntamenti,in memoria di Micaela Dammacco.

Si comincia già questa sera alle ore 20, quando nell’Auditorium “E. ed A. Degennaro” si riderà in compagnia della Rimbamband. Lo stesso spettacolo sarà riproposto anche domenica 15 novembre alle ore 20 (ingresso su invito).

Lunedì 16 novembre alle ore 9, invece, nella Sala Polifunzionale verrà presentato il progetto di ricerca “I luoghi dell’attraversamento”. L’Hospice incontrerà le scuole superiori della provincia di Bari, in collaborazione con la prof.ssa Ines Testoni dell’Università degli Studi di Padova.