Appuntamento con gli antichi sapori nel parco di Lama Balice

A Villa Framarino, sede del Parco, due giorni con le prelibatezze della nostra terra

Stampa l'articolo

Parte oggi la quarta edizione di “Naturalmente… suoni, colori e sapori del Parco di Lama Balice”. Due giorni a contatto con la cultura agroalimentare delle nostre terre e con gli antichi sapori della cucina popolare. Un evento per spiegare come riconoscere e consumare le prelibatezze presenti nelle nostre zone.

Si comincia oggi, alle 17.30, all’Istituto alberghiero “Ettore Majorana”, con le degustazioni di piatti preparati per l’occasione da alcuni chef pugliesi. La manifestazione proseguirà domani, alle 9.30, a Villa Framarino, sede del Parco Lama Balice, sulla Sp 156 Bari – Bitonto, con diversi incontri sul tema. Pasquale Venerito e Alessandra Cagnazzo, del Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura BasileCaramia, interverranno per parlare di riconoscimento, raccolta e consumo delle erbe eduli spontanee. Peter Zeller, scrittore e vicepresidente AIAPP Puglia, presenterà invece il suo “Saggio sui termini dialettali della flora spontanea”. Poi sarà la volta di Marianna Ranieri, del Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università di Bari, che parlerà dei benefici delle fibre nella dieta mediterranea.

L’evento si concluderà domani pomeriggio, dalle 18, con il “Festival del Folklore locale e dell’Antica Cucina popolare” e con la prima “Sagra delle Fogghjie misckate de fore”, organizzate dal Comitato per le sagre di Santo Spirito. La serata sarà allietata da musica e balli popolari e con uno spazio ludico-ricreativo per i più piccoli.

La manifestazione è patrocinata dal Parco Naturale Regionale Lama Balice, dalla Provincia di Bari, dalla Regione Puglia, dai comuni di Bari e Bitonto e dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia.