Frizzante allegria, personalità e grandi classici. Il mix vincente del progetto "Made in Italy"

Il gruppo è composto dai bitontini Marco Di Nunno (voce e cajon) e Francesco Cassano (chitarra, basso e loop station) e dal triggianese Christian Campobasso (batteria)

Stampa l'articolo
Frizzante allegria, personalità e grandi classici. Il mix vincente del progetto 'Made in Italy' Da sinistra: Christian Campobasso, Marco Di Nunno e Francesco Cassano

Made in Italy è un'indicazione di provenienza che indica un prodotto completamente progettato, fabbricato e confezionato in Italia, si legge su Wikipedia. Un vero e proprio marchio diventato nel tempo un’espressione per indicare un prodotto nostrano di qualità.

E di qualità ne hanno da vendere anche i bitontini Marco Di Nunno e Francesco Cassano e il triggianese Christian Campobasso.

I tre artisti hanno dato vita a “Made In Italy”, un progetto sperimentale di musica italiana riarrangiata in chiave swing, pop, blues, latin, accompagnata da sketch, improvvisazioni melodiche e ritmiche.

«Con frizzantezza, allegria e un tocco di personalità, interpretiamo lo stile italiano e facciamo riscoprire i grandi classici», come l’intramontabile “Nel blu dipinto di blu”.

Proprio la canzone di Domenico Modugno dà il via al medley di presentazione del gruppo (disponibile su youtube: link), una simpatica interpretazione dei successi di Modugno, Fred Buscaglione, del Quartetto Cetra, Lucio Battisti e Paolo Conte.

Ma è dal vivo che i tre ragazzi danno il loro meglio.

La voce e il cajon di Marco Di Nunno, la chitarra, il basso e la loop station di Francesco Cassano e la batteria di Christian Campobasso, infatti, stanno conquistando i locali, i lidi e le piazze dell’intera Puglia.

«La nostra idea – spiega Marco – è una musica al servizio del teatro. Per questo vogliamo allargare la “famiglia” inserendo un gruppo di fiati e un bassista».

Ma questo non è l’unico impegno del nostro artista.

«Insieme a Christian Campobasso, penso di creare un progetto soul con synth e loop station» ci confida Di Nunno, che nel frattempo si divide tra corsi di canto nella capitale e corsi di recitazione a Brindisi.

«A breve uscirà anche il primo disco degli Stip Ca’ Groove», la band barese con cui ha sfiorato il sogno Concertone romano.

E noi, come lui, attendiamo il grande giorno e altre sorprese, che siamo certi non tarderanno ad arrivare.

Stay tuned.

 

Il medley “Made in Italy”: http://bit.ly/1RfjuJ1