Il Cenacolo dei Poeti aderisce al progetto “La Via dei Peucezi”

Si tratta di una iniziativa organizzata dall’associazione Kaìlia Peuceta di Ceglie del Campo. Se ne parlerà venerdì alle ore 19 presso il Torrione Angioino

Stampa l'articolo

 

Sarà presentato, questo venerdì ore 19, presso il Torrione Angioino il progetto “La Via dei Peucezi”, ideato da Giuseppe Laricchia, fondatore di Kaìlia Peuceta, un’associazione culturale nata per la valorizzazione di Ceglie del Campo.

 

 

 

Interverranno il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio e l’assessore ai beni culturali Rosa Calò, Custode Silvio Fioriello, docente di archeologia all’Università di Bari, a proposito dell’importanza delle vie di comunicazione dell’Impero Romano, di Umberto Ruggiero, ideatore del progetto Strabone, e del presidente del Cenacolo dei Poeti, Pasquale Rienzo, che illustrerà la sua idea di un focus fotografico sui percorsi della via Appia.

 

 

 

L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Puglia e da vari comuni tra cui Bitonto, è organizzata dall’associazione di Ceglie del Campo in collaborazione con il Cenacolo dei Poeti e l’ArcheoClub Rutigliano e consiste in un ciclo di  5 serate-studio  miranti  a coinvolgere i Comuni attraversati dall'antica via Minucia in un'opera di valorizzazione e salvaguardia della stessa.

 

 

 

I comuni coinvolti, collegati dall'antico tracciato identificato dal geografo Strabone nel I° sec. a.C, oltre a Bitonto, sono Bari e la città metropolitana per il territorio di Ceglie del Campo, Rutigliano, Conversano e Fasano per Egnazia.

 

  

 

Il cenacolo dei poeti non è nuovo ad iniziative di divulgazione archeologica: la presenza dello studioso Umberto Ruggiero ha favorito negli anni  l’interesse per la storia sviluppatosi  nelle passeggiate poetiche di Nicola Abbondanza sotto gli archi durante il festival di poesia “Le corti dei miracoli” e  nei trekking  urbani lungo le mura del centro storico di Bitonto  organizzati dalla vice sindaca Rosa Calò, così come quello lungo via Traiana sia nel tratto urbano di Bitonto che rurale Bitonto – Sovereto e Ruvo – Sovereto.

 

 

 

Inoltre, il cenacolo ha supportato i due  convegni sulla via Francigena “Pellegrinaggio, percorsi della Via Appia Traiana” organizzati dall’associazione culturale Porta d’Oriente, presidente professoressa Cettina Fazio Bonina, tenutisi in dicembre  2016  nell’Aula Magna “Aldo Cossu” dell’Università di Bari, e  nell’aprile  2017 presso il Torrione Angioino di Bitonto, durante i quali Umberto Ruggiero relazionò, tra gli altri, accanto al professore emerito Giorgio Otranto e Pasquale Rienzo con il  dirigente regionale  dottor Aldo Patruno.

 

Ulteriore interesse si è avuto con l’apporto del socio onorario Pasquale Fallacara studioso, divulgatore e animatore di Bitonto da riscoprire.   

 

 

 

La presentazione del progetto avverrà mediante serate-studio in tutte le città coinvolte. Il ciclo di conferenze, sempre alle ore 19,  è partito lo scorso sabato nel Castello di Ceglie, sede di Kaìlia, con Giuseppe Laricchia ed Anna Mangiatoridi,  e dopo l'appuntamento bitontino, ci sarà quello di martedì’ 14 maggio a Rutigliano, nel museo archeologico con Pierfrancesco Rescio, Peppino Sorino e Domenica Didonna.

 

 

A seguire, l’ultima conferenza si terrà, sabato 25 maggio, a Conversano nel Castello Aragonese con Antonella Caprio,  Paolo Perfido e Antonio Fanizzi, sabato 1 giugno Fasano, sala di Rappresentanza del Comune di Fasano con Vito Bianchi e Pierfrancesco Rescio. L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Brindisi, dal Comune di Bari e dalla Città metropolitana di Bari, dal comune di Bitonto e dai Comuni di Rutigliano, Conversano e Fasano). Auspicata la collaborazione con la Pro Loco Bitonto.