"Il verso giusto". Angela Aniello alla Fondazione Vittorio Bari per il terzo appuntamento di "Libriamoci"

La presentazione del suo libro si terrà stasera alle 18.30

Stampa l'articolo

Dopo il successo dei primi due appuntamenti letterari, la rassegna “Libriamoci”, organizzata Fondazione Vittorio Bari, prosegue sabato 14 maggio con la presentazione del libro "Il verso giusto" di Angela Aniello. L’autrice sarà ospite nel suggestivo giardino della fondazione, in Via Don Luigi Sturzo, 30/32, a Palo del Colle, a partire dalle 18:30 per un incontro moderato da Francesco Taldone. “Libriamoci” propone un ricco calendario di eventi finalizzati al dialogo e confronto con scrittori del panorama pugliese, in programma fino a giugno presso quello che presto diventerà il Teatro Vittorio Bari. 

Il tempo dilatato che la pandemia ha sottratto alla normalità, alterandola, per Chiara si è trasformato in un dono che le consente di rallentare, guardarsi indietro e ricordare. Così, alla vigilia del diploma, decide di scavare nel suo passato - a tratti doloroso come quello di molti tarantini - e di mettere nero su bianco la sua storia e non solo. Come in un film si susseguono tante immagini, alcune più nitide, altre volutamente sfocate perché ancora feriscono. Sullo sfondo, a tenere uniti i suoi ricordi, c'è sempre il mostro che divora senza pietà: l'Ilva.

Chiara ripercorre la sua infanzia felice, scivolatale troppo in fretta dalle mani, e l'adolescenza, segnata da una perdita ma anche da rivincite, conferme e consapevolezze. Un viaggio non sempre facile ma in cui non è mai sola: ogni tappa è condivisa, con Maria, l'amica di sempre; Luca, il primo amore; e l'adorata prof. di Lettere, sua prima sostenitrice che la esorta a coltivare la passione per la scrittura. Pagina dopo pagina la bambina sognatrice che amava abbandonarsi alla fantasia lascia spazio a una ragazza matura, che con coraggio lotta per far trionfare la giustizia e che non ha paura di inseguire i propri sogni.

Angela Aniello (Bitonto, 1973). Laureata in lettere classiche, concilia il suo ruolo di insegnante nella scuola secondaria di primo grado con i numerosi interessi che coltiva con passione: la musica, il teatro e, soprattutto, la scrittura. Ha pubblicato il racconto Un figlio diverso con Arti Grafiche Savarese (1997) e la raccolta di poesie Piccoli sussurri con Editrice Internazionale Libro Italiano (2005). Alcuni dei suoi scritti sono stati premiati in concorsi letterari di diverso genere. Molte poesie e racconti compaiono in varie antologie, blog e e-book. Il suo romanzo d’esordio si intitola Fra le crepe dell’anima, pubblicato con la casa editrice Les Flâneurs Edizioni (2017) e nel 2021 ha pubblicato il suo secondo romanzo, Il verso giusto, sempre con Les Flâneurs. Il romanzo Il verso giusto si è classificato al secondo posto ex aequo al Premio Porta D’Oriente.

I prossimi incontri letterari in rassegna sono in programma il 28 maggio (“La velocità del respiro” di Annella Andriani Aloja), 4 giugno (“Kybarion” di Cosimo Lerario), 15 giugno (“Tenero il tuo lago d'erba tagliente” di Angela De Leo).

E’ possibile partecipare a tutti gli appuntamenti di “Libriamoci” con ingresso libero. Per maggiori info scrivere una mail a info@fondazionevittoriobari.it o chiamare la segreteria organizzativa al 3773872180.