La 4^D dell'I.c. "Cassano-De Renzio" premiata ad Andria per il progetto "Bimboil"

La dirigente Anna Teresa Bellezza: "Questa manifestazione ha inorgoglito la scuola, che lavora, si muove nel territorio ed è al passo con i tempi"

Stampa l'articolo

Cinquemila bambini da tutta Italia. Settantuno scuole, duecentosettantatre classi.

“Bimboil, alla sua undicesima edizione, anche quest’anno ha fatto il pieno di partecipazione, soprattutto dalla nostra amata Puglia e dalla nostra cittadina che si è piazzata terza al concorso nazionale con la 4^ D dell’Istituto Comprensivo Cassano - De Renzio

La premiazione è avvenuta ieri mattina nella cornice del Chiostro di S.Francesco adiacente al Palazzo di Città di Andria alla presenza del sindaco, Nicola Giorgino, delcordinatore regionale dell’Associazione Nazionale “Città dell’Olio”, nonché assessore all’agricoltura del comune di Andria, Benedetto Miscioscia e dell’assessore all’agricoltura della nostra amministrazione Domenico Incantalupo.

«Ringrazio quanti si sono impegnati nello sviluppo culturale e territoriale della nostra Regione – ha esordito l’assessore Misciosciacon grande gioia – la passione che si mette nel portare avanti il progetto negli anni è una grande soddisfazione per tutti. Tengo, poi, a portare i saluti dell’avv. Nespoli assessore alla pubblica istruzionedi Andria».

«Bisogna recuperare la natura economica agroalimentare del nostro territorio – ha esortato il sindaco Giorgino -. Spero vivamente che l’impegno profuso tra le due città continui in un processo di educazione e formazione dei nostri bambini.

La formazione – ha continuato il sindaco - non si deve limitare all’esclusiva didattica ma alla formazione in tanti campi. I ragazzi devono ritrovare le radici con i loro luoghi d’origine, le nostre attività commerciali, proiettandole in un’ottica di sviluppo ed occupazione. Abbiamo il dovere morale di guidare i nostri giovani, insegnare loro la dignità di essere uomini perché è lì che parte la vera crescita della nostra comunità».

Soddisfatto l’assessore Domenico Incantalupo.

«Spero di incentivare, migliorare quanto più mi sarà possibile il progetto anche per i prossimi anni. Mi congratulo con l’ex vicesindaco Domenico Damascelli che anche quest’anno, fuori da ogni carica, ha continuato il progetto “Bimboil” che con ferma volontà ha promosso negli anni passati. Alla preparazione dei nostri bambini hanno collaborato anche la dott.ssa Francesca Labianca, nutrizionista, ed i giornalistiMaurizio Loragno e Viviana Minervini a cui va un sentito ringraziamento».

I bambini della IV Dsi sono esibiti nella recitazione canora di alcune filastrocche in vari dialetti, preparati al meglio dal maestro Giuseppe de Michele.

Si è detta soddisfatta, per l’entusiasmo e l’interesse che ci hanno messo i bambini, la maestra Ketty Naglieri, insegnante della classe vincitrice, che ha ringraziato «i genitori che con tanto amore hanno impegnato il loro tempo nel darci una mano nella preparazione dell’elaborato consegnato e il maestro Carmelo Bacco referente dei progetti territoriali».

«Questa manifestazione – ha commentato poi la dirigente Anna Teresa Bellezzaha inorgoglito la scuola, una scuola che lavora, si muove nel territorio ed è a passo con i tempi. Siamo sempre pronti a migliorare l’offerta formativa per il bene dei nostri alunni, futuro del domani».

Buoni i risultati per la città di Andria che a livello regionale ha preso 1, 2 e 3° posto. Al primo posto la scuola Verdi Cafaro, poi arrivata seconda a livello nazionale, mentre al secondo e terzo posto regionale si sono classificate rispettivamente le classi 4^ A e 4^ B del 6° circolo CotugnoVaccina plesso della Vittoria ex equo con la scuola bitontina.