La scomparsa del concittadino e poeta Mimì Luiso. Il messaggio di cordoglio del sindaco Abbaticchio

"Un cittadino, che ha saputo mettere la cultura e la comunicazione al servizio della sua città e della sua crescita civile e morale"

Stampa l'articolo

 Il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, affida ad un messaggio pubblico il ricordo del poeta Mimì Luiso, scomparso nei giorni scorsi.

Questo il testo del messaggio.

“La scomparsa di Mimì Luiso ha privato Bitonto di un pezzo importante della storia culturale della nostra comunità. Con lui scompare un personaggio che si è fatto conoscere ed apprezzare per il suo spiccato civismo, che assumeva le sembianze di testi e versi solcati da una lucida ironia, sempre in grado di cogliere il segno dei tempi nei costumi dei suoi concittadini.

In quel suo vivido “ridendo castigat mores” si racchiude l’essenza del suo amore per la città, osservato speciale del poeta/scrittore, che la guardava e la scrutava con gli occhi severi, ma profondamente dolci perchè innamorati, del testimone attento e sensibile quale era.

Potremo continuare ad alimentare il piacere di leggerlo, riprendendo in una sorta di religioso pellegrinaggio della memoria, che noi tutti gli dobbiamo, gli articoli da lui vergati per “L’Obiettivo” e “Primo Piano” nonché le rime dei suoi numerosi componimenti spesso apprezzati e premiati in giro per l’Italia.

Un cittadino, che ha saputo mettere la cultura e la comunicazione al servizio della sua città e della sua crescita civile e morale. Questo è stato Mimì Luiso e questo, in modo particolare, ci mancherà da oggi.

Alla sua famiglia, a nome dell’Amministrazione comunale, va il nostro affettuoso abbraccio in segno di vicinanza”.