"La trattativa". Il film-documentario di Sabina Guzzanti arriva a Bitonto

L'appuntamento è per giovedì alle 20 al cinema Coviello. Sarà presente anche l'attrice, che dialogherà con il pubblico

Stampa l'articolo

Cosa si intende per trattativa? Quali concessioni in cambio della cessazione delle stragi? Lo Stato è sceso davvero a patti con Cosa Nostra nei primi anni '90? Chi ha assassinato i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino? E' stata davvero soltanto la mafia?

A queste domande – e a molto altro - ha cercato di rispondere Sabina Guzzanti ne La trattativa”, film documentario distribuito nelle sale da ottobre, già proiettato fuori concorso a settembre alla mostra del cinema di Venezia e, soprattutto, arrivato in Parlamento il 14 novembre. Da allora a chiedere di poter vedere il film sono direttamente le scuole e i cittadini, anche grazie all'impegno del Movimento 5 stelle.

Il film sarà proiettato giovedì alle 20 anche a Bitonto. La location sarà il cinema Coviello (prezzo del biglietto 6 euro, la prevendita è già partita alla libreria del teatro), e al termine l'autrice illustrerà il suo lavoro e risponderà alle domande del pubblico.