Mimmo Mancini vola in Libano per lo Spot Shot Films Festival

Sarà nella giuria internazionale della rassegna di cortometraggi che si terrà a Beirut

Stampa l'articolo

L’attore e regista bitontino Mimmo Mancini è stato selezionato per far parte della giuria di un festival internazionale di cortometraggi in Libano, lo Spot Shot Films Festival. La manifestazione si terrà a Beirut e il concittadino farà parte di una giuria composta da gente proveniente da diversi paesi: Arabia Saudita, Stati Uniti, Iran, Emirati Arabi, Kuwait. "Soon" (presto, ndr) indica il sito internet della rassegna.

Ad annunciare la notizia è lo stesso Mancini sul proprio profilo Facebook, raccontando ironicamente il suo iniziale scetticismo e la sorpresa avuta quando, invece, ha capito quanto seria fosse la cosa.

«Mai giudicare prima di aver capito bene con chi hai a che fare. Ottima lezione di vita! - scrive - Hanno visionato tutto quello che circolava su di me, partendo dal film Ameluk, dai corti e, così, hanno ritenuto fosse un onore e un piacere coinvolgermi in giuria. Solo quando io ho visionato la sezione dei corti in gara a me assegnati, ho capito che la faccenda era diventata molto seria. Non è sbagliato dare valore e rispetto a tutto quel tempo, quel lavoro, quei sacrifici, quel cammino pieno di cose belle, bellissime, brutte e bruttissime che hai realizzato, sopportato e conquistato nella tua scelta di vita lavorativa. Non vuol dire che devi menartela più di tanto solo perché fai l'attore o il regista o qualsivoglia professione, ma non è giusto non dare comunque un valore a tutto ciò che hai fatto di buono».