Mo' Heart ricorderà sempre il prof. Peppino Moretti, un artista tutto da scoprire

Perché i nostri cuori sono colmi della tua arte delicata e commovente, raccontata in versi e Poesia

Stampa l'articolo
Realizzare un evento è come un innamoramento,ti senti rapito dalle emozioni e ti perdi smarrito nel mare dei ricordi. È stato tutto fantastico alla serata in ricordo del prof Giuseppe Moretti presso il museo archeologico De Palo Ungaro. In una atmosfera sacrale quasi magica al tempo stesso,si sono alternati ad un ritmo cadenzato recitazione, musica, poesia,teatro, e folklore.Una valanga di emozioni che toglieva quasi il respiro,il susseguirsi di ricordi e magiche canzoni a sottolineare con pacatezza la figura di un figlio della nostra terra il prof. Giuseppe Moretti, un artista tutto da scoprire,a volte forse poco ricordato. Porgo un ringraziamento personale ai prof. Nicola Pice e Stefano Milillo,alla prof.Concetta Tota al maestro Vincenzo Mastropirro ai poeti Michele Lucatuorto, Francesca Lisi, Tina De Santis, Domenico Ferrovecchio, Vito Tricarico, Carmela Cannito, Mariateresa Bari, Cristina Nanocchio, Teresa Quarto, Bove ,Grazia Montanari , Antonia Morea e Mariella Cuoccio che ha condotto la serata con geniale maestria. Un doppio ringraziamento ai figuranti dell'accademia della battaglia,Rosaria Rubino, Maria Giovanna Rizzi, Maria Tullo e Danilo Vacca.Ringrazio i musicisti Pasquale Schiraldi e il trio FrancoTritto Antonio Antonino e Raffaele Petta che con le loro musiche hanno allietato tutta la serata.Un grazie anche agli sponsor fratelli Lucarelli e Giuseppe Rizzi Hairy Art. Un altro anno è trascorso caro prof. Moretti senza della tua presenza fisica,ma con i nostri cuori colmi della tua arte delicata e commovente,raccontata in versi e Poesia.