Musica e danza in piazza contro l'Aids. Un flash mob per sensibilizzare i più giovani

In occasione della Giornata Mondiale della lotta all'Aids, si è tenuto un flash mob per sensibilizzare la cittadinanza sul tema

Stampa l'articolo

Aids. Una malattia che ogni anno provoca milioni di vittime: circa tre, secondo l'Unaids, il programma delle Nazioni unite per la lotta al terribile virus. Dal 1981, anno della scoperta, si stimano circa 25 milioni. Per sensibilizzare e accrescere la conoscenza sul tema ogni anno, il primo giorno di dicembre si tiene la Giornata Mondiale della lotta all'Aids.

Una ricorrenza ricordata a Bitonto dalla Fondazione Opera Santi Medici e dalla Casa Alloggio per malati di Aids "Raggio di sole", presente in città da più di 16 anni, che ospita 17 pazienti affetti dal virus. Per l'occasione, infatti, le due realtà hanno organizzato un flash mob in piazza Cavour, patrocinato dal Comune di Bitonto, con la partecipazione della scuola di danza "Dance's Reign" e dei ragazzi della comunità parrocchiale dei Santi Medici. Scopo della manifestazione è la sensibilizzazione sul tema, soprattutto per le giovani generazioni

Presente all'iniziativa il parroco della Basilica dei Santi Medici don Vito Piccinonna che ha ricordato come, oltre a lottare contro la trasmissione del virus, sia necessario «educare ed educarci all'amore autentico, ad amare di più e veramente».

«Siamo nella piazza simbolo del riscatto della comunità, dove tempo da si è tenuto un flash mob sul tema delle violenze di genere. Oggi lo facciamo contro l'ignoranza»ha ricordato il sindaco Michele Abbaticchio, ponendo l'accento sulla scarsa conoscenza e sui pregiudizi che, purtroppo, aggravano la condizione dell'ammalato.

Al termine dell'esibizione è stato, inoltre, proiettato uno spot video, intitolato "#interrompiamo la trasmissione" con protagonisti gli ospiti della Casa Alloggio.