Network Internazionale Danza Puglia. Sabato e domenica ospite Davide Di Pretoro

Il ballerino e coreografo terrà una lezione di approfondimento nel padiglione 170 della Fiera del Levante

Stampa l'articolo

Il terzo weekend di formazione del Network Internazionale Danza Puglia, progetto che vanta per il triennio 2018-2020 il riconoscimento del Ministero dei Beni Culturali nella sezione Danza in “formazione e rinnovo generazionale, e del Ministero dei Beni Culturali Francese, porta in Puglia un vero professionista della danza: Davide Di Pretoro, ballerino e coreografo italiano nato a Colleferro, ospite del progetto sabato 01 e domenica 02 dicembre.

“Onorati di ospitare un professionista come Davide all’interno del nostro Network” ha dichiarato il direttore artistico Ezio Schiavulli “un coreografo che ha fatto del movimento il suo baluardo estetico”.

Davide Di Pretoro inizia lo studio della danza nella sua città natale prima di essere ammesso all’Accademia Nazionale di Danza di Roma dove approfondisce la conoscenza del balletto classico e del contemporaneo. Sempre nella capitale, completa gli studi al Balletto di Roma e all”AID (Associazione Italiana Danzatori). Nel 2002, vincitore di borsa di studio, si reca a New York per studiare nella scuola della Merce Cunningham Dance Company; nello stesso anno lavora a Roma con Danza Prospettiva di Vittorio Biagi. Nel 2003 si trasferisce in Francia lavorando come freelance con Compagnie Yvann Alexandre e Compagnie Georges Momboye.

Negli anni ha poi affinato la sua tecnica diventando un ballerino e un coreografo notevole.  Oggi è re-stager ed assistente di Wayne McGregor e direttore di ricerca e prove per Sasha Waltz & Guest. La ricerca e l’approfondimento continuano con l’attività di insegnamento presso The Place, Trinity Laban, Greenwich Dance Agency, Henny Jurriens Stiching, Milano Contemporary Ballet e numerose altre accademie.

La sua danza si focalizza sulla coscienza del corpo nello spazio, sulla sua percezione dinamica ed analizza le relazione tra i diversi meccanismi che lo muovono. Dove nasce il movimento, da cosa è generato, dove viaggia e quali effetti produce sono i punti salienti della sua indagine. Attraverso una serie di diverse proposte che spaziano dall’improvvisazione guidata all’apprendimento di esercizi, lo scopo della classe sarà quello di invitare il danzatore all’esplorazione personale e libera delle proprie abilità.

L’incontro si svolgerà all’interno del padiglione 170 della Fiera del Levante, a partecipare alle lezioni di approfondimento oltre 25 scuole dell’Hinterland Barese, da Putignano a Bari, passando per Altamura, Noci, Alberobello, Ruvo di Puglia, Bitonto e Gioia del Colle, sino ad arrivare a Barletta e Trinitapoli. Un network che ha ormai da anni consolidato una rete a larghe maglie fatto di professionalità ed entusiasmo.

 

Per ulteriori informazioni sul progetto del Network Danza Puglia, visita il sito internet www.networkdanzapuglia.it.