Premio speciale di scrittura creativa all’I.C.S. “V.F.Cassano – A. de Renzio”

“Racconto il Medioevo della mia città” premiazione tutta romana per la scuola bitontina

Stampa l'articolo

Il 21 maggio, a Roma, nello splendido ed austero palazzo Borromini, sede dell’Istituto Storico Italiano per il Medio evo, alla presenza del prof. Massimo Miglio, presidente dell’Istituto, della Dirigente degli ordinamenti scolastici del MIUR e di docenti universitari, si è svolta la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale di scrittura creativa sul tema“Raccontare il Medioevo”, al quale hanno partecipato, con ben dodici racconti storici, alunni delle classi 1^ A e 2^ D della scuola media dell’I.C.S. “V.F.Cassano – A. de Renzio”.

Narrare ed imparare, narrare e divertirsi, narrare e fare storia sono stati gli elementi di un cammino di conoscenza che ha permesso ai nostri ragazzi di misurarsi con la storia della propria città, Bitonto, e, allo stesso tempo, di muoversi con fantasia all’interno di un’età tanto lontana nel tempo, ma presente sul territorio con un ricco patrimonio letterario, storico, artistico e architettonico.

Ciò è stato possibile grazie alle esperienze didattiche che i ragazzi avevano già svolto nel loro percorso formativo, e alle competenze progressivamente acquisite attraverso i laboratori di scrittura creativa e studio del territorio locale. 

 “Scrivere il Medioevo” ha costituito, quindi, per gli alunni un modo per dare libertà alle proprie idee e parole, ma anche un canale di accesso ad un periodo importante dell’identità locale iniziando dalla storia nazionale.

“Ci è sembrato impossibile non dare giusto risalto all’impegno, all’entusiasmo e alla perizia profusa dalle due classi e dalle loro insegnanti nella ricostruzione meticolosa ed accurata, ma al contempo fantasiosa e vivace, del passato della propria cittadina: eventi, personaggi, situazioni sono tutti felicemente ispirati alla storia di Bitonto medioevale e prevalentemente basati sulle fonti locali. Non si poteva dunque non trascurare tanto lavoro e tanta partecipazione che hanno valso, alla Scuola di Bitonto, il Premio speciale della terza edizione del Concorso".

  È questa la motivazione del riconoscimento che ha riempito di gioia e di soddisfazione la Dirigente scolastica, dott.ssa Anna Teresa Bellezza, le docenti e gli alunni.