Questa sera a Villa Giovanni XXIII "Violinista per un giorno", l'esperimento di "MusicaInGioco"

La lezione si svolgerà alle 19 e si inserisce nel calendario di eventi del "I festival delle arti per l'inclusione"

Stampa l'articolo

Stasera, 6 Agosto alle 19:00, presso la Fondazione Giovanni XXIII a Bitonto, partecipa gratuitamente a “Violinista per un giorno” e suona il violino sulle note del Rigoletto di Giuseppe Verdi pur se non hai mai suonato in vita tua. Una lezione aperta divertente e stimolante condotta dal M°Andrea Gargiulo e dai maestri di MusicaInGioco nell'ambito del “I festival delle arti per l'inclusione” finanziato dal Comune di Bitonto nell'ambito della rassegna “Bitonto città dei festival”.

“Violinista per un giorno” è un format didattico divulgativo, che permette in meno di un’ora, ad un  bambino/ragazzo totalmente a digiuno di musica, di scoprire la bellezza del suonare in orchestra.

Nasce dall'idea di poter dimostrare ad ogni bambino o ragazzo, anche con diversa abilità, la facilità di suonare uno strumento musicale anche senza alcuna conoscenza musicale, teorica o pratica, pregressa. Questo momento divulgativo è stato inserito dal MIUR sul sito http://musicascuola.indire.it come buona pratica nazionale. Viene utilizzato anche in "Armonie per la salute a scuola", incluso nel piano strategico regionale per la salute a scuola della Regione Puglia, e ogni anno viene proposto a circa 500 bambini e ragazzi delle scuole pugliesi, primarie e secondarie di primo grado. Da alcuni anni si è diffuso anche in altre regioni, Lazio, Veneto, Liguria, ecc. grazie alla condivisione delle buone pratiche operata tra i nuclei (centri didattici) del Sistema “Musica e società”.

MusicaInGioco è un'associazione che, ispirata a "El Sistema" fondato in Venezuela da A.J. Abreu e federata con il sistema nazionale “Musica e società”, dona lezioni e strumenti musicali a bambini e ragazzi prevalentemente in area disagio socioeconomico/ personale o con disturbi dell'apprendimento, ecc. (DSA, ADHD, sindrome di Asperger, di Down, Autismo).

Attualmente, in Puglia, ha dato la possibilità ad oltre 2500 bambini/ragazzi (anche detenuti) di vivere la bellezza della musica. Il progetto è finalizzato a integrare positivamente nel gruppo i soggetti coinvolti in situazione di disagio e/o a rischio di abbandono scolastico, a recuperare e potenziare le competenze e l'autostima, a sviluppare attitudini ed abilità e a favorire le capacità di socializzazione e di cooperazione, a interessare alla musica e “sedurre esteticamente”, grazie alla bellezza dell'esecuzione orchestrale, resa semplice dal nostro approccio pratico, portando così alla creazione di numerose compagini orchestrali e corali.

La didattica reticolare MusicaInGioco è sperimentata da nove anni e nel Febbraio 2018 ha ricevuto una lettera dal MIUR che la dichiara di interesse nazionale. L'associazione MusicaInGioco è stata individuata nell'ambito del progetto europeo Urbact, unica in Italia, come buona pratica musicale per il sociale (http://urbact.eu/music-n-play), è riferimento didattico del progetto "armonie per la salute a scuola", incluso nel piano strategico regionale per la salute a scuola della regione Puglia (https://www.sanita.puglia.it/primaria-armonie). I nuclei MusicaInGioco sono presenti a Bari, Adelfia, Bitonto, Acquaviva delle Fonti, Palo del Colle, Gioia del Colle, Lecce e attraverso il progetto “Armonie per la salute a scuola”, in tutte le scuole della Puglia che ne fanno richiesta nelle modalità previste.